Reggio Calabria: conferenza programmatica del Movimento Nazionale per la Sovranità a Gambarie. Demi Arena: “ripartire dall’amministrazione Scopelliti” [FOTO e VIDEO]

Reggio Calabria: all’Hotel Miramonti di Gambarie la conferenza programmatica del Movimento Nazionale per la Sovranità. Hanno Partecipato i big del partito: Franco Germanò, Ernesto Siclari, Peppe Agliano, Giuseppe Scopelliti, Demi Arena

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Si è svolta all’Hotel Miramonti di Gambarie la conferenza programmatica del Movimento Nazionale per la Sovranità dal titolo “Reggio dal Degrado alla Proposta”. Alla due giorni hanno partecipato, tra gli altri, Franco Germanò, Ernesto Siclari, Peppe Agliano, Giuseppe Scopelliti e Demi Arena, Tilde Minasi. L’iniziativa è stato un momento importante di confronto sulle problematicità della città. Lo scopo è stato quello di elaborare alcune proposte, grazie a tavoli tematici, per risollevare Reggio Calabria e l’area Metropolitana dall’attuale condizione di “mediocrità”.  Giuseppe Scopelliti nel suo intervento ha affermato: “Reggio Calabria ha bisogno di idee, la città è bloccata, serve un qualcosa di nuovo che possa creare delle condizioni di rilancio”. Significative le parole dell’ex sindaco Demi Arena: “il modello da cui partire è l’amministrazione di Scopelliti, io ho ereditato una situazione radiosa. Mentre adesso, chi subentrerà a Falcomatà, troverà una città distrutta. E’ opportuno selezionare una classe dirigente valida”. Giovanni Santoro della Confcommercio afferma:  ”bisogna evitare la desertificazione da un punto di vista commerciale”. Intervento anche del Presidente del Parco d’Aspromonte Bombino, il quale ha sottolineato l’importanza dell’Ente nella città Metropolitana.

Reggio Calabria: conferenza programmatica del MNS a Gambarie, ecco le parole di Scopelliti [VIDEO]

Reggio Calabria: conferenza programmatica del MNS a Gambarie, ecco le parole dei protagonisti [VIDEO]

 

 

 

 

 

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
Foto StrettoWeb / Simone Pizzi
Foto StrettoWeb / Simone Pizzi