Reggio Calabria: all’Università Mediterranea un convegno sul terrorismo internazionale

Reggio Calabria: all’Università Mediterranea un convegno sul terrorismo internazionale

università-mediterraneaIl giorno 8 novembre alle ore 9:00 Presso l’università Mediterranea  si svolgerà un convegno sul terrorismo internazionale. Durante l’evento saranno trattati i seguenti argomenti: Situazione geopolitica e finanziaria medio-orientale, e relative connessioni al fenomeno terroristico. (Prof. M. Ferrara – Docente DiGiEc); L’ISIS sotto la lente del diritto internazionale. (Prof.ssa M. Mancini –Docente DiGiEc); Cooperazione internazionale tra le polizie per la lotta al terrorismo e la sicurezza degli Stati:una focale socio-comunicativa. (Dott. M. Di Stefano – Componente esecutivo centrale I.P.A.) e i Rapporti commerciali tra ‘ndrangheta ed ISIS. (Procuratore Aggiunto Reggio Calabria – Dott. G. Lombardo)Modera l’incontro il Prof. Emanuele La Rosa. Per L’iniziativa sono stati riconosciuti 2 CFU per gli studenti del dipartimento DIGIEC ed è stato richiesto il riconoscimento dei crediti formativi obbligatori per l’ordine degli avvocati. Per l’anno associativo 2017/2018, l’Associazione New Deal ha scelto di approfondire, tra le varie attività, il tema del terrorismo internazionale. Il progetto in questione mira a fornire un quadro sistematico della lotta al terrorismo, con particolare attenzione a quello internazionale, considerando le evoluzioni normative che fanno seguito agli eventi storici verificatisi nell’ultimo periodo, per valutare se gli strumenti normativi europei e nazionali esistenti risultano adeguati. Tale risultato, che si rivela perseguibile a partire dall’analisi di vari dati (Uno tra questi, la percentuale di reati commessi in Europa nell’ultimo decennio) fornisce gli elementi utili per analizzare una serie di tematiche , prima tra tutte se ad oggi non sia ancora possibile fornire una definizione unitaria di “terrorismo” o se invece essa sia ricavabile dalla normativa internazionale ed europea esistente in materia, manca infatti una definizione esplicita e univoca di “terrorismo internazionale” negli ambiti del diritto internazionale e del diritto dell’Unione europea . Le risposte agli interrogativi posti sono ricavabili dall’analisi di una serie di atti del diritto dell’Unione europea e della giurisprudenza delle Corti EDU e GUE esistente in materia.

Infine, riteniamo fondamentale promuovere una riflessione sulle realtà Geo-politiche che ci circondano. Questa riflessione non può non nascere dall’analisi della realtà in cui viviamo e che quotidianamente ci rende spettatori e vittime di un contesto di malaffare e criminalità. E allora la domanda che ci poniamo e che tenteremo di analizzare grazie al contributo degli esperti che prenderanno parte al progetto è: “Esiste un legame che unisce i terroristi islamici e la mafia”?