Politicanti e haters nei gruppi Facebook di Messina: ecco i covi dei “leoni da tastiera” peloritani

Neanche Messina sfugge alle regole dell’era 2.0, negli ultimi anni politicanti e haters dello Stretto hanno deciso di investire il loro tempo e le loro energie per creare appositi gruppi facebook in cui aggiornarsi, discutere e restare connessi h24. Ecco i gruppi su Messina più gettonati dagli utenti dello Stretto

gruppi facebookSi sa, quest’era dei social ha cambiato in maniera decisiva le nostre vite. Grazie ai nostri smartphone riusciamo ad essere connessi con il mondo h24. Complici i social network, le notizie viaggiano alla velocità di un click e riusciamo a sapere tutto di tutti e su tutto in tempi record. Neanche Messina sfugge alle regole dell’era 2.0, negli ultimi anni politicanti e haters dello Stretto hanno deciso di investire il loro tempo e le loro energie per creare appositi gruppi facebook in cui aggiornarsi, discutere e restare connessi h24. Vediamo di seguito di che genere sono i gruppi più gettonati dagli utenti dello Stretto:

Riabilitiamo Messina: il gruppo facebook nasce con il nobile intento di sensibilizzare le Amministrazioni e i cittadini tutti alla cura ed al senso civico in un’ ottica apolitica. Nel tempo la pagina  è riuscita a raccogliere le adesioni di circa 10 di miglia di utenti, che giornalmente, informano i messinesi denunciando con foto e video e articoli di giornale le condizioni di degrado in città. Volto noto del gruppo è l’amministratore Antonio Briguglio, che più volte, specie durante l’emergenza incendi in città, è intervenuto sulla pagina postando video in cui chiedeva a gran voce le dimissioni di sindaco e assessori e consiglieri comunali di Messina. Non è certo un mistero che Briguglio faccia il tifo per Cateno De Luca  e che ci sia in ballo una nomina ad assessore nella giunta che uscirà fuori dalle elezioni a giugno in città. Infatti alla notizia dell’arresto del neodeputato eletto all’ARS, Riabiltiamo Messina è stato congelato per circa 48 ore. L’amministratore ha spiegato poi le ragioni per cui ha scelto di chiudere la bacheca del gruppo: “Ho chiuso il gruppo per qualche giorno, per evitare che gente “ignobile”, “gretta” e meschina potesse MACELLARE, una persona e una famiglia. Da buon Cristiano penso che solo Dio può giudicare su le nostre scelte, dispiace che molta gente aspetta gli errori di altri per distrugerne la dignità. Facebook come alcuni giornali e giornalisti POLITICIZZATI sono il vero “cancro” della nostra società. Riapro #riabilitiamomessina con l’augurio che non diventi più una MACELLERIA SOCIAL, che nessuno si permetta più di inveire contro le disgrazie altrui, all’interno di questo gruppo. Chi verrà contro questi ideali e disposizioni verrà bloccato”- ha scritto Briguglio.  Il gruppo è uno dei più apprezzati dagli utenti messinesi, probabilmente perché è uno dei pochi, se non l’unico, su Messina in cui poter  portare all’attenzione degli utenti tematiche costruttive e discutere civilmente senza incorrere in censure o ban.

Renato Accorinti- Sindaco di Messina: raccoglie i 12.469 membri seguaci del sindaco di Messina. L’amministratore del gruppo, tale Nicola Venuto, è uno tra i membri più attivi del gruppo. Nicola ha una sola missione: sfanculare tutti gli impostori che possano ledere l’onorabilità del sindaco. Attenzione quindi a postare foto o segnalare nel gruppo immagini di degrado e disservizi in città. Guai a dire che “ci coppa il sinnico”, la censura è dietro l’angolo. Ma prima di essere bannati e cancellati per il resto della vostra vita dal gruppo, sarete salutati con un caloroso vaff… dal suo amministratore. Non si può certo dire che la democrazia sia di casa in questo gruppo.

La miriade di gruppi di Pina Previti: Pina è la voce del dissenso in città. Paladina degli antiaccorintiani, vera maestra nello spulciare tra le notizie di cronaca il cavillo per mettere in croce Renato, da cinque anni combatte la sua battaglia contro il sindaco. Nei suoi gruppi troverete scritto che Renato è un incapace, uno scherzo del destino, un sindaco che non merita quella poltrona a Palazzo Zanca. Incapaci e “settari” sono anche gli accorintiani, con i quali molto spesso, arriva allo scontro verbale.  Non è dato sapersi cosa farà Pina nel caso in cui alle prossime elezioni Accorinti non dovesse essere eletto sindaco.

Sei di Messina.. se: è il gruppo dei romantici, dei sognatori e dei nostalgici delle perdute bellezze delle città dello Stretto. Gli amministratori e gli iscritti del gruppo sono “una grande famiglia” e come tale ogni giorno è doveroso postare messaggini carini con coniglietti e fiori. Agli utenti del gruppo va anche riconosciuto il merito di condividere  bellissime immagini che immortalano gli scorci più belli della nostra città, molti delle quali raccontano di luoghi e ricordi della Messina degli anni scorsi.

Il mercatino messinese: non si è ben capito se sia un gruppo di acquisti e vendite o una pagina in cui fare caciara. Gli amministratori, spesso assenti, consentono ai membri del gruppo di pubblicare post anche non pertinenti allo scopo per cui è nata la pagina. Così, tra cui è alla disperata ricerca  di “un fotografo per festa 18 anni foto e filmino…Economico”, c’è anche chi durante le ultime settimane ha denunciato di essere stato insultato pesantemente da qualche utente del gruppo.

Il Ruggito del Consiglio: questo gruppo appartiene alla categoria “prodotti farmaceutici”, o almeno questa è la tematica scelta dai fondatori del gruppo. Non è dato sapere se si tratti di lassativi.