Platì: Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate

Molti sono stati i platiesi che hanno lasciato la vita o sono risultati dispersi in quei conflitti. A loro si volge la gratitudine ed il pensiero per aver contribuito con il loro sacrificio a rendere l’Italia Libera ed Unita

platìL’Amministrazione Comunale di Platì, in occasione della ricorrenza della festa dell’Unità Nazionale e delle forze Armate, ha voluto celebrare questa giornata rendendo omaggio al Monumento dei Caduti nelle due Guerre Mondiali posto nel piazzale antistante la Caserma dei Carabinieri di Platì deponendo una corona di alloro. Molti sono stati i platiesi che hanno lasciato la vita o sono risultati dispersi in quei conflitti. A loro si volge la gratitudine ed il pensiero per aver contribuito con il loro sacrificio a rendere l’Italia Libera ed Unita. Si ringraziano tutte le Forze Armate che con il loro lavoro dedicano la loro vita a salvaguardare la nostra Patria e l’incolumità dei Nostri Cittadini e del Nostro Territorio. Alla Cerimonia hanno partecipato: il Sindaco dott. Rosario Sergi, in rappresentanza dell ’Amministrazione Comunale, l’Istituto Comprensivo di Platì, con un gruppo nutrito di insegnanti e di alunni, guidati dal Preside Sebastiano Natoli, il Comando Stazione Carabinieri di Platì con il Maresciallo Luigi Di Gioia, la Parrocchia Maria SS di Loreto con padre Santino e padre Peppe, la Pro Loco Platinsieme, ed il gruppo dell’Associazione Nazionale di Protezione Civile Le Aquile di Benestare e il Servizio Civile Nazionale. Emozionanti sono stati i momenti scanditi dalle note del silenzio militare italiano e dell’inno nazionale italiano cantato a gran voce da parte di tutti i partecipanti , tra cui i bambini di Platì a cui questi momenti sono utili per arricchire il loro bagaglio culturale di conoscenze ripercorrendo le imprese dei loro avi nella storia della Nostra Amata Nazione. L’iniziativa è stata estesa anche alla popolosa frazione di Cirella.