Oliverio sostiene progetto di studi su Tommaso Campanella

oliverio a rovito3Il Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, in considerazione dell’imminente avvio del progetto di censimento delle opere di Tommaso Campanella, a cura del Centro Internazionali di Studi Telesiani, Bruniani e Campanelliani, ha ritenuto di voler assicurare il sostegno concreto della Regione Calabria all’importante iniziativa scientifica. Si tratta – informa l’ufficio stampa della Giunta – di un lavoro di ricerca su tutto ciò che è stato scritto da Campanella e gli studi sul suo pensiero, opere sparse in tutto il mondo e che impegnerà giovani ricercatori. L’impegno fattivo, disposto dal presidente Oliverio, è stato annunciato nel corso del convegno internazionale tenutosi il 6 novembre nella sede del Centro Studi a Cosenza, alla presenza di studiosi di chiara fama provenienti da diverse Università e istituzioni culturali europee, come il Warburg Institute di Londra e l’Università di Warwick, l’Istituto di Storia della Scienza del Max-Planck di Berlino, il Centre d’études supérieuresde la Renaissance di Tours, l’Università Ca’ Foscari di Venezia, l’Université Francois Rabelais di Tours, l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli e l’Università della Calabria. Il Centro Studi, presieduto da Nuccio Ordine e diretto da Roberto Bondì, sta lavorando a una grande biblioteca digitale che offra uno strumento fondamentale per ricostruire il pensiero di tre dei massimi pensatori del Rinascimento e della prima età moderna. Al convegno di studi ha partecipato per conto della Regione Calabria, Salvatore Bullotta, che ha sottolineato come l’interesse suscitato in tutto il mondo per il pensiero e le opere di due intellettuali calabresi quali Bernardino Telesio e Tommaso Campanella, campioni della filosofia meridionale e che tanta influenza ebbero negli studi dei secoli successivi, costituisca motivo di vanto e soddisfazione per il Presidente Mario Oliverio e per la Giunta regionale della Calabria.