Nuova metropolitana di superficie a Reggio Calabria: firmato un protocollo di 100 milioni

Firmato il protocollo d’intesa per la realizzazione del “sistema di mobilità sostenibile” di Reggio Calabria, 100 milioni di euro per la metropolitana di superficie

città-metropolitana-reggioNella Sala Conferenze del Castello Aragonese a Reggio Calabria il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, ha firmato il protocollo d’intesa con il Comune di Reggio Calabria per la realizzazione del “sistema di mobilità sostenibile” e delle opere strategiche connesse, tra cui la nuova metropolitana di superficie con un investimento regionale pari a 100 milioni di euro attraverso i fondi del Piano di Azione e Coesione (Pac). Dopo lo sblocco delle metropolitane di Catanzaro e Cosenza, la Giunta regionale sana così una ferita inferta alla città di Reggio Calabria, unico grande aggregato urbano privo della metropolitana. All’incontro con la stampa hanno preso parte, oltre al Presidente Oliverio, il sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, l’assessore regionale alla logistica e la pianificazione, Francesco Russo e l’Assessore alla Mobilità di Reggio, Giuseppe Marino. ”Ringrazio il sindaco Falcomatà – ha dichiarato Oliverio – per aver scelto questo luogo così prestigioso per la firma del protocollo. Una location che trasuda storia e che rappresenta la cornice migliore per la sigla di un accordo così importante. Stasera mettiamo un tassello in un mosaico che stiamo costruendo giorno dopo giorno. Un mosaico che ha come punto di riferimento il piano regionale dei trasporti, uno strumento che non abbiamo concepito come un libro dei sogni, che non abbiamo allocato negli scaffali della regione, ma che costituisce una bussola quotidiana, un mezzo per realizzare una scelta ben precisa: rendere più accessibile la nostra regione. La Calabria – ha aggiunto -proviene da una condizione di oggettiva perifericità, quindi il problema che ci siamo posti è di costruire un’ipotesi di sviluppo sostenibile, investendo in direzione dei collegamenti ferroviari, viari e aeroportuali. Ci sono cantieri aperti per la nuova linea ferroviaria, 530 milioni di euro di investimenti. Così come sull’asse tirrenica abbiamo allocato risorse per l’alta velocità da Reggio a Salerno. Inoltre, dopo le macerie che ci siamo trovati nella gestione degli aeroporti, abbiamo lavorato per costituire la società unica realizzandolo con determinazione. E oggi i collegamenti tra Reggio e altre destinazione si intensificano, aumenta il volume dei passeggeri. Crotone partirà a breve. Proprio oggi c’è stato un incontro proficuo tra la Sacal e l’Enav, e abbiamo avuto l’ok dall’Ue per intensificare i voli di tutti e tre gli aeroporti con tante città europee. Insomma crediamo di aver cominciato ad abbattere la perificità della Calabria”. ”Oggi firmiamo un atto importante – ha detto l’assessore alla Città Metropolitana di Reggio, Giuseppe Marino – che nasce da un percorso che vuole rinnovare la città. Questo protocollo è un atto concreto, grazie alla sinergia con la Regione. Parliamo di spese non secondo una vecchia logica di improvvisazione ma attraverso uno strumento vero di pianificazione in cui si punta all’uso del trasporto pubblico. il piano prevede 15 nuovi mezzi a cui se ne aggiungeranno altri con finanziamenti comunitari. Ma soprattutto Reggio avrà 100 milioni di euro per realizzare la metropolitana di superficie”. L’assessore Russo ha sottolineato “l’importanza del lavoro realizzato dalla Giunta regionale in questi due anni, spesso oscuro, ma particolarmente importante basato sulla pianificazione e sulla trasparenza completa delle azioni, nate con il conforto, l’impegno e la lettura di tanti soggetti. Questo protocollo d’intesa sta dentro il piano regionale dei Trasporti, l’unico piano approvato dalla Commissione europea tra le varie regioni italiane. Elemento importante è il trasporto su ferro, con le metropolitane urbane che si integrano con il sistema ferroviario, su cui abbiamo investito più di 500 milioni di euro. La Calabria con questa scelta guarda con gli stessi occhi delle regioni più evolute europee”. ”Oggi è stata una giornata molto intensa – ha dichiarato Falcomatà – in cui abbiamo messo a fuoco col Presidente Oliverio la situazione relativa a una serie di opere che cambieranno radicalmente il volto al nostro territorio. Una situazione incoraggiante con tempistiche che procedono senza ritardi. Ringrazio il presidente Oliverio perchè questo metodo spiega il piglio del bravo amministratore che si accerta personalemnte dei lavori e dà valore a chi nei cantieri realizza le opere. La giornata si conclude con questo protocollo che definerei la rivoluzione sostenibile della mobilità. Stiamo costruendo un futuro importante per la nostra città, smentendo tutte le cassandre che sostenevano che non ci poteva essere alternativa al vecchio sistema del trasporto urbano”.