Messina, Festa dell’Unità Nazionale: oggi la cerimonia a Piazza Unione Europea

Stamane a Messina la tradizionale cerimonia per la Festa dell’Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate

accorinti 4 novembreStamane anche a Messina si è svolta la tradizionale cerimonia per la Festa dell’Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate.  La giornata è stata istituita nel 1918 per commemorare la fine della prima Guerra Mondiale per l’Italia. Il 4 novembre è la data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti cioè l’accordo firmato a Padova il 3 novembre 1918 dall’Impero austro-ungarico e dall’Italia, alleata con la Triplice Intesa (il Regno Unito, la Francia e la Russia).  Fu proprio durante la Prima Guerra Mondiale che gli italiani si trovarono – per la prima volta – fianco a fianco, legati indissolubilmente l’un l’altro sotto la stessa bandiera nella prima drammatica esperienza collettiva che si era verificata dopo il processo di unificazione nazionale che, iniziato in epoca risorgimentale, aveva portato alla proclamazione del Regno d’Italia il 17 marzo 1861. Presenti quest’oggi a Piazza Unione Europea il prefetto, Francesca Ferrandino, il sindaco, Renato Accorinti, le autorità militari, civili e religiose, e di rappresentanze di tutte le forze armate e corpi armati dello Stato, associazioni combattentistiche e d’arma e delle scolaresche. La cerimonia militare è culminata con la deposizione di una corona di alloro al Monumento dei Caduti da parte del Prefetto di Messina, Francesca Ferrandino, accompagnata dal Generale di Corpo d’Armata Luigi Robusto, Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”.  Alla cerimonia erano inoltre presenti  il neo commissario della Provincia Calanna, del Questore e del Presidente dell’Assemblea Regionale Ardizzone e i gonfaloni della Città di Messina (decorato con Medaglia d’oro al Valor militare) e della Città Metropolitana, il Medagliere del Nastro Azzurro, i Vessilli ed i Labari delle associazioni combattentistiche e d’arma. Immancabile anche quest’anno la bandiera della pace, portata a mano dal sindaco e dagli attivisti di Cambiamo Messina dal Basso.