Messina, debiti fuori bilancio da riequilibrio. Cuzzola: “Anticipiamo i pagamenti”

L’Assessore al Bilancio del Comune di Messina: “Si partirà con 18 transazioni già trasmesse al Dipartimento Servizi Finanziari, dopo il passaggio in Consiglio Comunale, si provvederà al materiale pagamento”

cuzzola6Malgrado il piano di riequilibrio non sia stato ancora vagliato dalla apposita commissione e quindi non sia stato ancora erogato il relativo fondo di rotazione, l’Amministrazione è riuscita ad accantonare quasi 14 milioni di euro e, questa sera, la Giunta, su proposta congiunta dell’Assessore Signorino e mia, ha dato indirizzo al Dipartimento Servizi Finanziari di evadere, seguendo l’ordine di arrivo, le proposte concernenti debiti fuori bilancio da riequilibrio, i cui creditori hanno sottoscritto e sottoscriveranno apposite transazioni secondo gli schemi già adottati dall’Esecutivo, fino alla concorrenza del suddetto importo“- lo comunica in una nota l’Asssessore al Bilancio del Comune di Messina Enzo Cuzzola. ”I Dipartimenti proponenti- spiega l’assessore-trasmetteranno le proposte al Consiglio Comunale, previa acquisizione del parere dei revisori dei conti e disporranno, dopo il riconoscimento del debito transatto, il relativo pagamento, mentre, per le proposte transattive già trasmesse al Dipartimento Servizi Finanziari, sarà la Giunta, previa apposizione dei pareri e prenotazioni di competenza del Dipartimento stessi, a presentarle al Consiglio Comunale per il riconoscimento, al quale seguirà il pagamento. Si partirà dunque con 18 transazioni già trasmesse, alla data odierna, al Dipartimento Servizi Finanziari, che saranno, immediatamente, proposte al Consiglio Comunale, al quale compete riconoscere la legittimità delle obbligazioni finanziarie dell’Ente aventi le caratteristiche di “debiti fuori bilancio”, subito dopo tale atto, che auspichiamo venga adottato celermente, si provvederà al materiale pagamento. La delibera di questa sera- commenta l’assessore- completa il percorso di definizione della situazione debitoria dell’Ente, già avviato dalla Giunta Comunale, con la delibera n. 691 del 28 settembre scorso, con la quale è stato fornito indirizzo per l’attivazione di accordi transattivi relativi ai contenziosi in essere. Come promesso- conclude Cuzzola- si va da un lato verso la concreta gestione della programmazione del piano di riequilibrio e dall’altro verso la normalizzazione delle procedure e tempi del bilancio. Infatti, questa sera, oltre alla citata delibera, si è provveduto al varo di una “variazione urgente di bilancio”, resasi necessaria, dato l’ormai avviato monitoraggio costante della gestione finanziaria dell’ente”. Nella prossima Giunta- annuncia l’assessore-sarà la volta del il rendiconto.