fbpx

Maltempo, Centro/Sud flagellato nella notte: scirocco impetuoso provoca caldo estivo nella Sicilia tirrenica [LIVE]

Forte maltempo nella notte al Centro/Sud: piogge torrenziali e venti impetuosi, danni e disagi

forte_ventoIl maltempo si sta intensificando durante la notte al Centro/Sud Italia, con piogge torrenziali tra Lazio e Campania: i parziali giornalieri aggiornati alle ore 22:30 erano di 105mm a Frosinone, 83mm a Lariano, 79mm a Priverno, 69mm a Fondi e Guarcino, 59mm ad Ariccia, 50mm a Sora, 46mm a Monterotondo, 43mm a Tivoli e Anzio, 42mm a Guidonia e Cava de’Tirreni, 34mm ad Avellino.

Impetuosi venti di scirocco stanno flagellando la Sicilia settentrionale, con raffiche che hanno raggiunto 105km/h a Termini Imerese, 83km/h a Palermo, 71km/h a Messina. Le temperature stanno sensibilmente aumentando nonostante l’orario notturno, tanto che abbiamo +21°C a Barcellona Pozzo di Gotto e Cefalù, tra palermitano e messinese.

A Palermo il forte vento ha provocato il crollo di un cornicione da un palazzo nobiliare in corso Vittorio Emanuele, dove polizia municipale e vigili del fuoco sono intervenuti per transennare l’area e provvedere con la messa in sicurezza. Chiuso il tratto che collega via Roma ai Quattro Canti. In quel momento, fortunatamente, nessuno passava da lì. Il personale del 115 ha messo in sicurezza la facciata. Il forte vento sta causando disagi in tutta Palermo. Alcuni cavi dell’Enel sono caduti nella zona di Ciaculli, mentre un palo della telefonia è pericolante nella zona della linea ferroviaria a Bagheria. Ancora pompieri in azione nell’area di servizio Caracoli per mettere in sicurezza le pensiline dell’impianto di carburante.

In difficoltà anche i collegamenti marittimi per le isole minori della Sicilia. Stamane stop all’aliscafo per Ustica. E ora Siremar rende noto che a causa delle avverse condizioni metereologiche la motonave “Pietro Novelli” non effettuera’ la partenza prevista per le 23 da Trapani per Pantelleria.

Il peggioramento delle condizioni meteomarine nel Golfo di Napoli ha portato all’annullamento anche delle corse dei traghetti per Capri. La nave veloce Isola di Procida non ha effettuato la partenza della 17.25 da Napoli e delle 20.05 da Capri. La nave Naiade della Caremar invece è salpata con mezz’ora di ritardo da Capri, alle 18.10 anzichè alle 17.40. Una volta giunto a Napoli il comandante ha comunicato che sarebbe stata soppressa la partenza delle 19.40 del traghetto, l’ultima corsa utile per raggiungere Capri. Di qui la protesta dei passeggeri, oltre un centinaio, tutti capresi, che da molte ore erano sul porto sotto la pioggia in attesa di poter far rientro a Capri. I passeggeri sono saliti a bordo ed hanno intrapreso una trattativa con il comandante cercando di convincerlo ad effettuare la corsa. Al momento la nave e’ ferma al Molo Beverello.

Per l’allerta meteo, domani le scuole rimarranno chiuse in diversi comuni del Salernitano, e in particolare dell’agro nocerino-sarnese. La decisione dei sindaci è stata presa alla luce del bollettino meteo della Protezione civile regionale che ha segnalato lo stato di allerta meteo arancione per rischio idrogeologico e idraulico dalle ore 18 di oggi fino alle ore 18 di domani, giovedì 30 novembre. Il sindaco di Cava de’ Tirreni Vincenzo Servalli, dopo aver convocato il Centro operativo comunale e alla luce degli orientamenti degli altri Comuni vicini, ha emesso l’ordinanza di chiusura di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado, invitando inoltre i cittadini residenti nelle aree a rischio di allontanarsi dalle abitazioni solo in caso di necessità, di evitare l’uso dell’auto e di stazionare in prossimità di alvei e ponticelli. Analoga ordinanza è stata emessa dai sindaci di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, di Sarno, Giuseppe Canfora, di Angri, Cosimo Ferraioli e di Pagani, Salvatore Bottone. Diversa la scelta del sindaco di Nocera Superiore, Giovanni Maria Cuofano, che in un post su Facebook spiega che “al momento non ci sono gli estremi per adottare misure d’urgenza, pertanto, salvo ulteriore aggiornamenti a causa di un diverso livello di attenzione, domani le scuole restano aperte”.

Sempre per l’allerta meteo, è stato chiuso al traffico un tratto della strada statale 145 “Sorrentina” e precisamente dallo svincolo di Castellammare Centro (km 3,600) a quello di Castellammare Villa Cimmino (km 9,500), comprese le gallerie ‘Varano’ e ‘Privati’. Il tratto rimarrà chiuso anche nella giornata di domani, Giovedì 30 Novembre, per motivi di sicurezza legati al limitato deflusso delle acque di monte, per effetto della ridotta sezione di scorrimento delle acque del torrente ‘Rivo Calcarella’, a seguito del franamento della ripa posta a valle, occorsa in conseguenza delle eccezionali precipitazioni dello scorso 6 novembre.  Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: