Maltempo, ciclone freddo sull’Italia: attenzione al fronte temporalesco in arrivo in Calabria e Sicilia

Maltempo, Italia flagellata dal ciclone freddo che provoca abbondanti nevicate al Centro/Nord e violenti temporali al Sud

allerta-meteo-02-691x420Maltempo- E’ arrivata sull’Italia l’attesa ondata di gelo prevista con grande anticipo la scorsa settimana: le temperature sono crollate in tutto il Paese, anche se ancora stamattina nelle zone più orientali del sud (Jonio e basso Adriatico) abbiamo raggiunto valori molto miti e gradevoli, tanto che sembrava quasi una splendida giornata primaverile con +21°C a Bari, Catania e Reggio Calabria, +20°C a Messina, Lecce e Pescara. Anche al Nord/Ovest, a causa dell’effetto foehn provocato dalle correnti nord/occidentali, le temperature sono salite su valori molto miti con +15°C a Torino e Biella. Molto più freddo al Nord/Est e nelle Regioni centrali, dove Roma non ha superato i +13°C, Perugia s’è fermata a +10°C come Venezia, Firenze a +7°C come Trieste, ma soprattutto in Emilia Romagna dove la neve è arrivata fin in pianura con temperature di 0°C in pieno giorno. Proprio in Emilia Romagna abbiamo precipitazioni torrenziali, che si trasformano in straordinari accumuli nivometrici sull’Appennino, sommerso da metri di neve a bassa quota, persino sotto i mille metri, e da oltre mezzo metro in collina. L’Appennino tra Emilia Romagna, Marche e Toscana è letteralmente sommerso dalla neve, con pesanti ripercussioni alla viabilità. Persino nel tratto appenninico dell’A1, tra Firenze e Bologna, il traffico è stato bloccato per i mezzi pesanti. Per quanto riguarda le precipitazioni in Emilia Romagna, da segnalare i 104mm di pioggia (e/o neve sciolta) caduti a Bizzuno di Lugo, 91mm a Bagnacavallo, 90mm a Lugo, 74mm a Medicina, 70mm a Cento, 67mm a Masiera di Bagnacavallo, 62mm a Faenza e Mezzogoro, 61mm a Castel Bolognese, 60mm a Forlì, 58mm a Ferrara, 57mm a Forlì, 53mm a San Felice sul Panaro, 50mm a Imola, 47mm a Comacchio, 46mm a Formignana, 45mm a Ponte Ronca, 43mm a Modena, 41mm a Lavezzola, 38mm a Ravenna. Forti piogge anche in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Marche e Toscana. La neve cade copiosa anche sull’Appennino centro/settentrionale tra Marche, Toscana, Umbria, Lazio e Abruzzo. Fa freddo e il tempo è brutto anche in Sardegna, dove le temperature sono crollate su valori tipicamente invernali: a Sassari abbiamo appena +5°C, mentre Cagliari è a +11°C.

Danni e disagi anche per il forte vento di bora nell’alto Adriatico e di maestrale nel Tirreno centro/settentrionale. Il fronte temporalesco sta scivolando verso Sud: già in atto da ore le prime piogge nelle Regioni tirreniche (Lazio meridionale e Campania), adesso il fronte temporalesco sta per abbattersi su Calabria e Sicilia dove fino a sera avremo violenti temporali, soprattutto nella Calabria tirrenica con grandinate, trombe d’aria e nubifragi. Intanto a Palermo, dove stamattina avevamo ampie schiarite e +19°C, ha già iniziato a piovere e la temperatura è crollata agli attuali +12°C. L’inverno avanza anche verso Sud, attenzione ai fenomeni violenti delle prossime ore alimentati dagli accesi contrasti termici per lo scontro tra l’aria fredda in arrivo da Nord e quella calda in ritirata verso sud/est. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: