Irritec Costa d’Orlando: i paladini di Giuffré si arrendono ai laziali

Sconfitta per il Costa d’Orlando contro la corazzata Palestrina,  i paladini del presidente Giuffrè si arrendono per 73-87

Costa PalestrinaNon basta il cuore all’Irritec Costa d’Orlando per avere la meglio sulla corazzata Palestrina. Ancora una volta a Sant’Agata di Militello per l’impossibilità di giocare in casa a Capo d’Orlando, nel sesto turno del girone D di Serie B Old Wild West i paladini del presidente Giuffrè si arrendono per 73-87 ai laziali dopo una partita disputata con grande determinazione. Inutili i 25 punti con 11 rimbalzi del positivo Paunovic. Al “Palasport Mangano” la Costa d’Orlando schiera in quintetto il giovane Fort nello spot di playmaker, tra gli ospiti c’è Visnjic, in dubbio prima del match per un problema fisico. L’inizio è molto intenso. Le triple di Pozzi e Forte sembrano lanciare la Costa ma tra gli ospiti Rossi è infuocato e con tre bombe manda avanti suoi sul 6-11 dopo 5’. I biancorossi reagiscono con Paunovic e tornano sul 14-14 prima che lo scatenato Rossi (13 punti nel periodo) porti ancora avanti gli arancioverdi, che vanno al riposo in vantaggio sul 16-18. Nel secondo quarto le due squadre continuano a darsi battaglia su ogni pallone. A metà periodo, però, dopo un canestro di Balic, Palestrina porta dalla sua parte l’inerzia dell’incontro. Le giocate di Visnjic sotto canestro costringono i lunghi di casa a caricarsi di falli, accorciando ulteriormente la rotazione di coach Condello. La fluidità offensiva degli ospiti aumenta di pari passo con l’aggressività difensiva: parziale di 0-9 e Costa ad inseguire. Un sottomano di Forte arresta il break ma i laziali possono andare all’intervallo lungo con un confortevole +11 (31-42) sui comunque battaglieri biancorossi. Ad inizio ripresa i siciliani sono subito sul pezzo: canestro di Paunovic, gioco da tre punti di Balic, appoggio di Forte ed è -6 (38-44) in un battito di ciglia. Un fallo in attacco molto dubbio fischiato a Pozzi (quarto per l’ex di giornata) e il successivo canestro di Alessandri ridanno ossigeno a Palestrina, che comunque non trova più con la continuità del primo tempo la via della retina. Nonostante ciò, qualche altro fischio pesante come il quarto di Di Coste e la tripla sulla sirena di Barsanti permettono agli ospiti di andare all’ultimo riposo in vantaggio di 13 lunghezze (52-65). Due triple e un lay-up di capitan Marinello aprono il quarto periodo. La Costa è a -7 e il palazzetto santagatese si infiamma. Paunovic porta i biancorossi a -6 ma una bomba di Barsanti, un canestro in entrata di Alessandri e un contropiede chiuso da Visnjic consentono a Palestrina di riallungare sul 67-80 a 5’ dalla fine. Gli orlandini ci mettono grinta e cuore ma i laziali con esperienza amministrano il vantaggio fino alla fine. Palestrina si impone 73-87 sulla Costa d’Orlando che però ha poco da rimproverarsi al cospetto di un avversario di assoluto valore.

Irritec Costa d’Orlando-Citysightseeing Palestrina 73-87

Parziali: 16-18; 31-42; 52-65; 73-87.

Irritec Costa d’Orlando: Ferrarotto ne, Marinello 10, Balic 9, Fort, Di Coste 13, Forte 9, Giglia ne, Triassi ne, Paunovic 25, Sorrentino, Pozzi 7. Coach: Giuseppe Condello.

Citysightseeing Palestrina: Fiorucci, Alessandri 22, Rossi 18, Barsanti 9, Duranti 6, Galuppi ne, Bolozan ne, Paesano 9, Molinari 6, Visnjic 17. Coach: Gianluca Lulli.

Arbitri: Giuseppe Scarfò di Palmi e Rosa Anna Nocera di Catanzaro.