Erika Lopez di Catanzaro è la nuova leader regionale di giovani impresa coldiretti

erika lopezErika Lopez dell’azienda agricola “Terre di Ceraso” è la nuova Delegata Regionale Giovani Impresa Coldiretti della Calabria. E’ stata eletta all’unanimità dall’assemblea dei giovani agricoltori. Erika, 27 anni, catanzarese, laureata all’Università Cattolica di Milano in Management  Internazionale e specializzata all’SDA Bocconi in management of Food & Beverage, è subentrata insieme al fratello Tommaso nella gestione dell’azienda e il loro ingresso segna la quarta generazione  che continua ad occuparsi di agricoltura  ereditando la grande passione e orgoglio di sempre.  L’azienda biologica,di circa 50 ettari in un unico corpo e ubicata nel comune di Squillace è a vocazione olivicola – agrumicola, è inserita negli elenchi  dei produttori IGP olio di Calabria. Grazie anche al recupero delle antiche strutture aziendali  che devono il loro pregio  alla valenza storico-architettonica e al notevole contesto paesaggistico -ambientale che le incornicia, l’azienda è anche multifunzionale  con già avviate  attività ricettive e didattiche. Appassionatissima di nutrizione, alimentazione e salute,  il suo  obiettivo strategico, oltre che il marketing,  riguarderà l’estensione del portfolio di prodotti e servizi con particolare riferimento alla linea babyfood e pet-therapy. Erika Lopez succede a Daniele Perrone, giovane imprenditore di Delianuova (RC). All’assemblea, che si è svolta dopo le elezioni a livello provinciale, sono intervenuti il Presidente e il direttore della Coldiretti Calabria Pietro Molinaro, e Francesco Cosentini e la segretaria regionale Angela Mungo. Nel suo intervento la Neo Dirgente Regionale ha rimarcato l’importanza strategica dell’agricoltura nella ripresa dell’economia evidenziando come i giovani dediti alla attività agricola siano in costante aumento. “Deve – ha continuato –  sempre di più contraddistinguerci un impegno massimo su distintività, bellezza, qualità, sicurezza, sostenibilità, filiera che significa lavorare per la realizzazione della progettualità economica di Coldiretti e la valorizzazione delle produzioni. Siamo pronti per continuare – ha affermato con piglio – a costruire il domani e far volare le giovani imprese”. Sono stati eletti e la affiancheranno nel quinquennio due vice delegati: Giuseppe Porcelli giovane imprenditore di Spilinga nel vibonese, che gestisce un’azienda zootecnica  con annessa trasformazione e Enrico Parisi, giovane di Rossano (CS)  che gestisce l’azienda di famiglia e produce olio biologico “D.O.P Bruzio Colline Ioniche Presilane” da tre generazioni. Pietro Molinaro ha ringraziato tutti i giovani “nuova ed essenziale linfa per Coldiretti” esaltando la loro scelta di rimanere in Calabria e prendersi cura della terra: una opzione che sa di presente ma anche di futuro.