Elezioni Regionali Sicilia: il voto ai partiti. M5S primo, Forza Italia bene, flop Pd [DATI]

Regionali Sicilia: mentre sembra ormai certa la vittoria di Musumeci e della destra, ecco il voto ai partiti: M5S primo, Forza Italia e Udc bene, flop Pd e Ap

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

Regionali Sicilia – Mentre si profila una chiara vittoria della coalizione di centro-destra e del suo candidato Nello Musumeci, sconfitto 5 anni fa da Crocetta, è interessante analizzare i dati parziali dei vari partiti che si sono presentati alle elezioni. Il Movimento 5 Stelle straccia tutti essendo accredito al 27,2% dei consensi (molto meno, comunque, rispetto ai voti del candidato governatore): è il primo partito dell’Isola ma non sufficiente per la vittoria finale perchè i grillini hanno scelto di non fare alcuna alleanza e quindi di non coalizzarsi.

Nel raggruppamento a sostegno del futuro presidente Musumeci spicca il risultato di Forza Italia ed Udc che – rispettivamente con il 16% ed il 7% – ottengono un risultato straordinario, ben superiore alle aspettative. La lista di Fratelli d’Italia e Noi Con Salvini è intorno al 5% e potrebbe entrare all’Ars, mentre le due liste civiche (quindi voti che in ottica politiche nazionali sono sempre del centro/destra) superano complessivamente il 13% per un totale della coalizione che supera abbondantemente il 40%, in linea con il voto del candidato governatore.

Flop totale per la coalizione del Pd: il partito di Renzi si attesta al momento sul 13,3%, Ap di Alfano resta fermo al 4%, la lista di Crocetta ed Orlando non arriverebbe neppure al 2%: un risultato gravissimo per il governatore uscente e il Sindaco di Palermo, la città capoluogo della Regione.

Risultato secondo le aspettative invece per la lista “Cento Passi per la Sicilia”, la quale si attesta sul 5%. Pur con questi voti, quindi, la coalizione di Centro/Sinistra avrebbe superato a fatica il 25% anche se fosse stata unita…

E’ opportuno precisare che i dati sono parziali e che quindi ci potrebbero essere dei cambiamenti.