Crotone, Comitato Aeroporto: “l’ottimismo è stato spento dai fatti”

Crotone, Comitato Aeroporto: “l’ottimismo è stato spento dai fatti”

aeroporto crotone ryanair(4)“Poche ore sono passate dalla manifestazione e l’ottimismo dei vari comunicati diffusi negli ultimi giorni inizia a scemare, nonostante la pulizia dello scalo proceda, sia all’interno che all’esterno dell’aeroporto. L’ottimismo è stato spento dai fatti: il segreto che avvolge il vettore aereo ed il costo dei biglietti ancora non messi in vendita online; la pubblicazione del bando da cui si evince che Sacal farà ricorso anche ad agenzie interinali per l’avviamento dello scalo crotonese. Una situazione surreale si sta creando intorno all’aeroporto Pitagora, simbolo di un territorio che vuole decollare ma che, a tutti i costi, azioni e logiche irrazionali tengono ancorato al passato, all’isolamento, alla povertà economica e culturale. Un’intera popolazione, soggiogata e tenuta in ostaggio, è stata ancora una volta confusa e illusa con una miriade di promesse dell’ultima ora. Ora i cieli sull’aeroporto di Crotone diventano sempre più nuvolosi, visto che Sacal non ha convinto nessun ente pubblico ad investire 2 milioni di euro; nessun nuovo investitore pubblico ha deciso di entrare nella gestione unica degli aeroporti calabresi, per far decollare insieme la Calabria, tutta la Calabria. I vari protagonisti hanno dato diverse versioni dei motivi della mancata sottoscrizione, ma di certo questo mancato gettito di liquidità influenzerà notevolmente e negativamente i piani della società lametina e temiamo che a pagare il prezzo più alto sarà l’aeroporto di Crotone, ancora chiuso, ancora inattivo, ancora a terra!“. Lo scrive in una nota stampa il Comitato Cittadino Aeroporto Crotone.