Ceccato 98 – La morte del Padre fratello

ceccato 98di Enzo Cuzzola - Era giovedi 4 aprile del 1963, quando morì il Padre Gaetano Catanoso. Padre Catanoso era il sacerdote fondatore delle suore Veroniche del Volto Santo, che stavano al ponticello, al confine tra le parrocchie di Spirito Santo e San Paolo alla rotonda. Era stato padre spirituale del seminario arcivescovile, per questo zio prete, che era stato suo “discepolo”, lo andava a trovare spesso, per confessarsi. Purtroppo però il giorno della morte, zio prete era a Roma, sarebbe rientrato dopo qualche giorno.

Appresi a scuola, dal maestro Zaccaria, della morte del sacerdote. In paese tutti ne parlavano come di un padre “miracoloso”,  come di un Santo uomo. Non ebbi la fortuna di conoscerlo direttamente, ma, il sentirne parlare con stima da tanta gente, suscitò la mia curiosità. La sera a Messa chiesi ad una educatrice, ma ne sapeva meno di me. Allora chiesi a don Pasqualino, che mi rispose solo seccamente, che era un Santo. Decisi di aspettare il rientro di zio prete, mi avrebbe sicuramente raccontato di quella figura.

Infatti fu proprio così. Rientrato, zio Angelo, mi raccontò della vita e delle opere di quel “piccolo”, inteso in senso fisico, sacerdote. Mi disse che aveva messo al centro della sua esistenza gli ultimi, gli analfabeti ed i bisognosi e se lui oggi era prete, lo doveva anche a Padre Catanoso, che attraverso una fondazione aiutava economicamente i seminaristi a studiare. Mi fece vedere una foto, che custodiva gelosamente, nella quale, assieme a padre Catanoso ed una altra persona, erano ritratti a Pompei, dove si erano recati in visita di preghiera al Santuario. Ne parlava con amore e con le lacrime agli occhi. Confessò di provare lo stesso dolore e lo stesso vuoto, che aveva perso con la perdita dei genitori.  Adesso, disse, sono veramente orfano e solo.

Gli dissi che non sarebbe mai stato solo. C’eravamo noi. Anche se non potevo sostituirmi ai suoi genitori, gli avrei voluto bene per tutta la vita, come ai miei fratelli.

Clicca qui per l’indice completo