Calabria, Limardo: “la sanità della Regione è ormai al collasso totale”

 Calabria, Limardo: “la sanità della Regione è ormai al collasso totale”

sciopero mediciIl Responsabile del Movimento Italiano Disabili Cosimo Limardo esprime il suo dissenso relativamente alle condizioni del sistema sanitario della Calabria. “In qualità di responsabile del Movimento Italiano Disabili nella regione Calabria,vorrei esprimere tutto il malumore mio e di molte persone che la sanità in calabria è al collasso totale. Signora Ministro Lorenzin la legge italiana prescrive che tutti gli  italiani deveno essere curati in maniera giusta e decente in tutto lo stato italiano questo non avviene. Una normale prenotazione per una visita diabetica e altre tipi di visite si deve aspettare mesi,mentre voi politici avete a disposizione tutto ma dico proprio tutto e noi poveri italiani siamo alla mercé di quelle persone che voi avete assunto nelle varie strutture sanitarie. per non parlare quando uno viene ricoverato in ospedale che viene sbattuto a destra e sinistra perché non ci sono posti dove poterlo curare. signora ministro lei che si dice paladina delle buone azioni nella sanità non credo che lei abbia a cuore molto gli italiani gentile ministro Lorenzin ogni cittadino ha diritto  di curarsi bene,di fare le analisi necessarie al caso,di prendere farmaci che non possono essere troppo costosi. qualsiasi italiano a diritto di curarsi negli ospedali della propria regione. inoltre chiediamo che tutti gli ospedali abbiano attrezzatura adeguate e dottori specialiste nelle diverse patologie. Gentile Ministro Lorenzin noi del Movimento italiano disabili chiediamo che tutte le prenotazioni per qualsiasi tipo di malattia vengono snellite nel più breve tempo possibile e curate nel miglior modo possibile non ci deve essere nessuna differenza tra il nord e il Sud tra la Calabria e il Piemonte nessuna

Oggi un disabile con la sua piccola pensione e costretto a pagare anche dei ticket e spesso a comprarsi delle medicine per poter curare ilk proprio stato di malattia capita anche che il proprio dottore prima gli assegna una pasticca al giorno e poi gliele prescrive solamente 15 al mese come è possibile una cosa di questo genere, O lui è un incapace oppure la sanità non è adeguata come noi del movimento italiano disabili crediamo quindi la invito e la esorto a migliorare la sanità Italiana non facendo solo ed esclusivamente tagli. Le ripeto signora Ministro Lorenzin un italiano ha diritto di curarsi e di vivere e noi disabili paghiamo anche noi le tasse come tutti gli italiani“.