Calabria: grande inizio per l’XI Festival Internazionale di Scacchi Riviera dei Cedri [FOTO]

Grande inizio per l’XI Festival Internazionale di Scacchi Riviera dei Cedri

Scacchi Riviera dei CedriMartedì 31 ottobre 2017 ha preso avvio la undicesima edizione del “Riviera dei cedri”, appuntamento scacchistico di rilevanza nazionale, che si realizza tradizionalmente nell’Alto Tirreno Cosentino, in una logica itinerante tesa a valorizzare il legame tra identità del territorio, cultura e turismo sostenibile. Il Festival, organizzato dall’ARCA (Albergatori Riviera dei Cedri Associazione) e co-finanziato anche quest’anno dalla Regione Calabria, conferma la squadra vincente delle ultime edizioni: Angelo Napolitano (direttore artistico – ARCA), Luigi Forlano (responsabile tecnico – pluri campione regionale) e Michele Capalbo (responsabile didattico – associazione Didascalabria). Quest’anno il programma del Festival ospiterà, per la prima volta in Calabria, la finale nazionale del Campionato Italiano a Squadre Under 16 di scacchi (CISU16), che si terrà al Santa Caterina Village dal 2 al 5 novembre con circa 150 gli iscritti,  provenienti da diverse regioni italiane che parteciperanno, per la propria categoria, alle diverse fasi del torneo fino alle finalissime di domenica 5 novembre. La programmazione dell’evento prevede la mostra dal titolo: “Il gioco degli scacchi…citazioni d’artista” (Palazzo dei Principi a Scalea e Palazzo Marino a S. Maria del Cedro); la messa in scena dello spettacolo “V.I.T.R.I.O.L.” a Scalea (3 novembre); la performance di artisti di strada tra Torre Talao e Torre Cimalonga a Scalea (4 novembre).

Nelle splendide location messe a disposizione da amministrazioni e associazioni locali di Scalea, S. Maria del Cedro e Aieta si terrà invece “Scacchi a Km zero”, iniziativa unica nel suo genere che consente ogni anno a tanti studenti degli Istituti Comprensivi del territorio di avvicinarsi alla “cultura degli scacchi”, ma anche d’incontrare e fare festa con artisti di strada e gli animali messi a disposizione dal Centro “Valle Argentino” di Orsomarso.