Calabria, Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: “apprezziamo le dichiarazioni dei sindaci dell’Alto Jonio cosentino”

Il Direttivo dell’Associazione  “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” apprezza le dichiarazioni dei Sindaci dell’Alto Jonio cosentino

sindaci alto ionioIl Direttivo dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” rileva con grande stupore le esternazioni che il sindaco di Amendolara continua ad affidare alla Lenin Montesanto Comunicazione & Lobbyng attraverso una comunicazione che non si addice al ruolo che egli riveste. Il Direttivo non è sorpreso “dal linguaggio – certamente poco istituzionale – di un sindaco che scade nei personalismi e qualifica il Presidente della nostra Associazione come  un “anonimo ingegnere”  Anche perché Ciminelli ai suoi colleghi sindaci non presenti alla sua “eclatante protesta” ha detto di peggio qualificandoli come “Sindaci che non hanno le palle”. Il Direttivo dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” intende esprimere grande apprezzamento per le dichiarazioni – oggi sulla stampa – dei Sindaci Rosanna Mazzia di Roseto Capo Spulico, Antonio Carlomagno di Cerchiara di Calabria, Franco Bettarini di Francavilla Marittima e Gianni Papasso di Cassano All’Ionio”. Il Direttivo oltre ai toni – certamente consoni al ruolo Istituzionale che rivestono – ha apprezzato ”i contenuti sobri, chiari e coerenti che da sempre hanno caratterizzato questi sindaci a cui riconosciamo con immensa gratitudine l’impegno serio e responsabile che hanno saputo esprimere nelle sede e nei luoghi dove si poteva modificare e migliorare il progetto e dove con il loro agire sono riusciti in silenzio a raccogliere grandi risultati per le loro comunità e, soprattutto, per l’intero territorio dell’alto jonio”.

Il Direttivo dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” evidenzia l’alto profilo istituzionale da sempre assunto dai sindaci di Roseto Capo Spulico, Cerchiara di Calabria, Francavilla Marittima e Cassano All’Ionio ed auspica insieme a loro che l’incontro programmato il prossimo lunedì presso la Prefettura di Cosenza possa anche grazie al contributo del Presidente della Regione Calabria On. Gerardo Mario Oliverio, certamente prevedere rapidamente una fase operativa e preparatoria per l’avvio della più grande ed importante opera infrastrutturale prevista nei prossimi dieci anni in Italia.