Attentato a New York, gli investigatori parlano con il killer: “è un lupo solitario”

Attentato a New York, gli investigatori parlano con il killer: “è un lupo solitario”

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Gli investigatori sono riusciti a parlare con Sayfullo Saipov, il killer di New York. Nel suo computer è stato trovato materiale legato all’Isis.  Il killer di New York si sarebbe detto “orgoglioso” dell’attacco. “E’ arrivato nel nostro paese grazie alla cosiddetta ‘lotteria per la diversità dei visti’ – ha twittato Trump – una bellezza di Chuck Schumer. Li voglio in base al merito”. Sayfullo Habibullaevic Saipov, 29 anni, di origini uzbeke: vive a Tampa, in Florida, e sarebbe arrivato negli Stati Uniti dal 2010. E’ stato neutralizzato dalla polizia un chilometro dopo la strage, mentre gridava ”Allahu Akhbar”. Il sindaco di New York Bill de Blasio ha detto che si e’ trattato di ”un atto terroristico particolarmente codardo”. Il killer ieri ha fatto tornare il terrore a poche decine di metri dal World Trade Center a New York, il ‘Ground Zero’ dell’11 settembre.