Asd Cataforio fermato a Paola [FOTO]

Asd Cataforio fermato a Paola: la Farmacia Centrale si aggiudica il derby

paola-cataforioDopo due vittorie consecutive, prima contro Catania e poi contro la Futura in Coppa, il Cataforio assapora nuovamente l’amaro della sconfitta. Il primo derby Calabrese, in campionato, di questa stagione, vede sorridere la Farmacia Centrale Paola che ottiene i tre punti in palio. Un Cataforio sottotono, che risente oltre il previsto del tour de force che hanno dovuto sostenere Scopelliti e compagni. Durante non è al meglio e Jener è costretto a dare forfait già a metà del primo tempo. Il brasiliano ha ricecvuto un colpo al quadricipite sinistro. Paola “approfitta di questi regali” e già nella prima frazione mette in discesa il match. Al 6’38” arriva la realizzazione di R. Chiappetta che sblocca il punteggio; il raddoppio è invece firmato da Dudu’ al 10′. Con due reti da recuperare il Cataforio ci prova a 4’32” dal termine anche con il portiere di movimento, ma non riesce ad accorciare le distanze. Nella ripresa, i reggini partono da subito con l’estremo difensore in movimento ma anche in questo caso Paola respinge gli attacchi ospiti. A metà ripresa, come se non bastasse, Atkinson viene espulso dall’arbitro per doppia ammonizione e con due reti di svantaggio, il pomeriggio del Cataforio si conferma poco felice. Un secondo giallo ingiusto in quanto il fallo era stato commesso da Modafferi. Nel finale i padroni di casa troveranno per altre due volte la rete, per un passivo forse un troppo pesante per i bianconeri. E’ Scarnà che con una doppietta tra il 17’31” ed il 19’19”, sfrutta la porta libera degli avversari colpendo nello spazio di pochi minuti. Prima del fischio conclusivo, c’è spazio per capitan Cilione per poter siglare il più classico dei gol della “bandiera”, su tiro libero, a 19’22”. Per Cilione si tratta del terzo gol consecutivo in campionato. Una battuta d’arresto, la terza stagionale, che arriva al cospetto di una formazione quotata per stare al passo con le varie Cefalù, Rogit e Comprensorio  Medio Basento. Una nuova occasione, ancora una volta per proseugire il momento di crescita di tutto il gruppo che ha sin qui dimostrato di saper reggere bene dal punto di vista psicologico alle sconfitte, facendo leva e ripartendo immediatamente. Al termine dell’incontro Giuseppe Cilione ha così analizzato la battuta d’arresto: “Non eravamo sicuramente al 100% per via dei postumi della sfida di mercoledì contro la Futrua; affrontare una squadra forte come Paola non ci ha agevolato. Se a questo inseriamo anche che abbiamo perso Jener a metà primo tempo e che l’arbitraggio non è stato dei migliori, il quadro in negativo è completo. Inesistente l’espulsione commissionata ad Atkinson, in quanto il fallo l’aveva commesso Modafferi. Peccato davvero. Potevamo sicuramente fare di più, credendoci e mettendoci maggiore cattiveria agonistica. La testa è già a sabato per il match casalingo contro il Comprensorio Medio Basento. Penso che stiamo allenando bene e persolamente mi sento altrettanto bene fisicamente. Certo, dispiace fare gol e non fare anche risultato. Preferirei non segnare ma vedere vincere la squadra”.