Ammontano a 20.000 euro i finanziamenti assegnati dalla Regione alle biblioteche comunali di Barcellona Pozzo di Gotto

Il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto a sua volta attinge a questi finanziamenti per 10.000 euro quale contributo destinato alla Biblioteca Comunale “Nannino di Giovanni” e per altri 10.000 euro in favore della Biblioteca per ragazzi Sezione OASI

comune barcellona pgIl Decreto del Direttore Generale dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana n. 5429 del 3 novembre appena trascorso, adottato previo parere delle competenti Soprintendenze dei BB.CC. e AA., ha assegnato per l’esercizio 2017 alle biblioteche aperte al pubblico funzionanti nella regione i contributi per la conservazione dei beni librari e per l’acquisto di pubblicazioni. Su un’assegnazione complessiva di € 523.527,00 ai Comuni della provincia di Messina sono state destinate somme per € 107.848,10. Il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto a sua volta attinge a questi finanziamenti per 10.000 euro quale contributo destinato alla Biblioteca Comunale “Nannino di Giovanni” e per altri 10.000 euro in favore della Biblioteca per ragazzi Sezione OASI. E’ motivo di soddisfazione poter constatare che il lavoro e il quotidiano impegno del personale delle biblioteche, costantemente sostenuto dall’azione dell’Assessore al ramo Ilenia Torre, hanno condotto a tale risultato, un risultato che va al di là della cifra assoluta e che trova il suo reale paradigma nella misura percentuale del contributo assegnato che da sola ammonta a quasi il 20% di quanto erogato nell’intera provincia. La cultura certamente non si misura in denaro, ma altrettanto certamente il riconoscimento ottenuto per il lavoro che con assiduità viene svolto per cercare di migliorare costantemente la qualità dell’offerta delle Biblioteche resta una valida ragione di compiacimento sia per il personale che per l’Amministrazione comunale, soprattutto considerando che i beneficiari finali di tale azione sono i cittadini ed i giovani in particolare“. E’ quanto scrive in una nota l’amministrazione comunale di Barcellona Pozzo di Gotto.