Allerta Meteo, situazione estrema: “Uragano Mediterraneo” in formazione nel Canale di Sicilia, violenti temporali sulle zone joniche [DETTAGLI]

Allerta Meteo, violento “Uragano Mediterraneo” in formazione all’estremo Sud tra la Sicilia e il nord Africa: Malta, Tunisia e Libia a rischio, maltempo anche nelle Regioni meridionali dell’Italia

allerta-meteo-uragano-mediterraneo-1-623x420Allerta Meteo- Il maltempo che sta colpendo il Sud Italia in queste ore, provocando danni e disagi tra la Sicilia e Malta dove s’è abbattuto anche un tornado, si intensificherà nel weekend per la formazione di un vero e proprio “Uragano Mediterraneo” nelle acque del Canale di Sicilia, tra Sicilia, Malta, Tunisia e Libia. La formazione del “Medicane”, un ciclone dalle caratteristiche tropicali nel cuore del Mediterraneo, è confermata anche dal NOAA (vedi mappe a corredo dell’articolo). La tempesta determinerà situazioni di criticità estrema per i venti impetuosi (oltre 150km/h, superiori alla 2ª categoria della scala Saffir-Simpson) tra Tunisia e Libia, in modo particolare nel golfo di Gabès e sulle isole Kerkenna. Le città a più alto rischio sono Zarzis in Tunisia e Tripoli in Libia: tra Sabato pomeriggio e Domenica mattina verranno flagellate da impetuosi venti da Nord che alzeranno onde altre oltre 8 metri sulle coste nord africane. Il maltempo colpirà in modo molto pesante anche Malta.

Nelle immagini a corredo dell’articolo possiamo notare proprio il rimescolamento delle correnti d’aria con i venti meridionali che dal cuore del deserto del Sahara faranno alzare le temperature su tutta l’area centro/orientali del Mediterraneo, mentre l’aria più fredda proveniente da nord/ovest si farà strada sul Maghreb facendo crollare le temperature proprio tra Algeria, Tunisia e Libia, lungo il bordo occidentale della tempesta. Nell’entroterra libico tra sabato sera e domenica sera le temperature crolleranno di oltre 20°C in meno di 24 ore! Una situazione estrema che determinerà altri forti temporali anche al Sud Italia, in modo particolare nelle zone joniche nella giornata di domani, Sabato 11 Novembre: a rischio soprattutto Sicilia, Calabria e Puglia per nubifragi che potranno provocare alluvioni e inondazioni. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: