Allerta Meteo, ecco l’Uragano Mediterraneo “Numa II” al Sud Italia: violenti temporali in Calabria e Sicilia

Allerta Meteo, l’Uragano Mediterraneo “Numa II” ha già iniziato a colpire il Sud Italia mentre al Nord è tornato a splendere il sole: durerà 4 giorni, oggi attenzione in Puglia. La situazione e le previsioni per le prossime ore

allerta-meteo-uragano-mediterraneo-14-15-novembre-2017-1-630x420Allerta Meteo- L’Uragano Mediterraneo denominato ufficialmente “Numa II” dall’Università di Berlino s’è formato nelle ultime ore intorno alla Sicilia occidentale, e sta alimentando forte maltempo al Sud, soprattutto tra lo Jonio e l’Adriatico con violenti temporali in risalita verso Sicilia, Calabria e Puglia. La tempesta è ben visibile dalle immagini dei satelliti animati. Proprio in Puglia sono già in atto forti temporali nel Salento Adriatico, nel settore più orientale del “tacco d’Italia”, che è anche l’estremità est di tutto il nostro Paese. Piove su tutta la Regione, ma in modo particolare nel Salento sono in atto veri e propri nubifragi: da stamattina sono già caduti 61mm di pioggia a Castrignano de’ Greci, 55mm a Taranto, 40mm a Supersano, 37mm a Morciano di Leuca, 33mm a Taurisano, 31mm ad Alberobello, 24mm a Soleto, 23mm a Castellana Grotte, 22mm a Putignano, 21mm a Cavallino, 20mm a Noci, 18mm a Galatina, 15mm a Locorotondo, 14mm a Mola di Bari e Lequile, 13mm a Melendugno. La Puglia è già sott’acqua, e continuerà a diluviare in modo molto violento (specie sul Salento) nelle prossime ore, soprattutto nel pomeriggio/sera di oggi. Il maltempo sta interessando anche le altre Regioni Adriatiche, con piogge anche su Marche, Abruzzo e Molise, dove i fenomeni si intensificheranno tra oggi pomeriggio e domani diventando estremamente violenti.

Altri forti temporali stanno colpendo la Sardegna tirrenica, per il ramo freddo e occidentale dell’Uragano Mediterraneo. Da stamattina sono caduti 39mm a Pedra Bianca, 28mm a Padru, 26mm a Tempio Pausania, 23mm a Cala Ginepro, 21mm a Bultei, 19mm a Desulo e Drogali, 18mm a Orosei e Badesi. Ma la Sardegna è oggi anche la Regione più fredda d’Italia, con temperature che in pieno giorno non superano i +12°C a Olbia, gli +11°C a Sassari e gli +8°C a Tempio Pausania, a differenza della Puglia dove anche sotto la pioggia le temperature si mantengono tra +14 e +15°C su coste e pianure e tra +11 e +12°C sulle colline delle Murge. Il freddo che ieri ha portato la neve in pianura Padana nell’Emilia Romagna è già un lontano ricordo: Bologna è a +11°C, ed è anche oggi la città più fredda del Nord mentre abbiamo +13°C a Verona, Padova, Treviso, Parma, Mantova, Alessandria e Piacenza, +14°C a Milano, Varese e Pordenone, +15°C a Novara, Udine, Vercelli, addirittura +16°C a Torino. La prossima notte farà molto freddo con temperature sottozero in tutto il Nord, addirittura fino a -2°C al Nord/Ovest, ma gli sbalzi termici continueranno anche domani con una grande escursione termica giornaliera, dal gelo notturno e mattutino al clima mite, soleggiato e primaverile delle ore diurne. Perchè l’Uragano Mediterraneo “Numa II” continuerà ad imperversare al Sud fino a Venerdì 17 (compreso), e saranno giorni terribili per molte Regioni dalle Marche alla Sicilia, mentre al Nord splenderà ancora il sole. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: