A Reggio Calabria l’inaugurazione della mostra “Pitture” di Demetrio Scopelliti

Le opere in esposizione, circa quaranta, hanno riscosso il consenso dei numerosi visitatori, molti dei quali artisti ed ex allievi venuti ad ammirare le tele del maestro. Oltre ad alcune tele realizzate negli ultimi cinque anni di attività e già esposte in precedenti allestimenti, l’artista presenta dei lavori inediti, come sempre caratterizzati dal perfetto equilibrio tra colore e materia

Foto inaugurazioneUn grande interesse si è registrato per l’inaugurazione della mostra “Pitture” di Demetrio Scopelliti, tenutasi il 10 Novembre negli spazi espositivi del Teatro Vittorio Emanuele sotto la direzione artistica del Dott. Giuseppe La Motta, esperto delle arti grafiche, e del vicepresidente dell’Ente Teatro Mariangela Pizzo. Le opere in esposizione, circa quaranta, hanno riscosso il consenso dei numerosi visitatori, molti dei quali artisti ed ex allievi venuti ad ammirare le tele del maestro. Oltre ad alcune tele realizzate negli ultimi cinque anni di attività e già esposte in precedenti allestimenti, l’artista presenta dei lavori inediti, come sempre caratterizzati dal perfetto equilibrio tra colore e materia. “Scopelliti colpisce il legno, ne strappa con le mani le fibre in modo casuale, impasta colla e sabbia, aggiunge gesso e resina riciclata, carta da forno o da imballaggio, stende il colore con le dita e con la spatola facendo emergere i bianchi purissimi abbacinanti o sprofondando il nero in piani profondissimi”. Il risultato è sempre diverso e coinvolge l’artista in un gioco in cui si diverte a lasciarsi condurre, assecondando così il processo creativo ed evolutivo che se pur nuovo ed imprevedibile lascia spazio anche alla memoria. In tal modo antichi muri, numeri civici e decorazioni ornamentali si fanno strada prendendo vita, riaffiorando così come i ricordi riaffiorano nella nostra mente, in un’atmosfera a metà tra sogno e realtà suscitando emozioni sempre diverse. “Queste opere che vanno vissute in ogni difforme microdistruzione, vanno toccate in ogni granello di sabbia, sono opere in cui ogni possibile paesaggio, da luogo fisico, si è trasformato in un luogo interiore”. M. Teresa Zagone. L’esposizione, sostenuta da ilbotteghino.it e dall’Ottica Crisafulli, sarà visitabile fino al 21 Novembre dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.30 alle 19.30, escluso il lunedì.

Biografia

Demetrio Scopelliti nasce a Reggio Calabria il 5.3.1954. Nella città dello stretto frequenta il Liceo Artistico e l’Accademia di Belle Arti ed inizia la sua attività che lo vedrà negli anni partecipare a numerose iniziative artistiche: collettive, fiere d’arte e mostre personali in ambito regionale nazionale. Dal 1976 e per quarant’anni insegna discipline pittoriche nei Licei Artistici e negli Istituti d’Arte in varie provincie italiane. Oggi vive ed opera a Messina, dove ha sede il suo laboratorio d’arte in c/da Acqua del Conte 4. Le sue opere sono visionabili sul sito www.scopelliti.altervista.org, insieme a testi critici sulla sua attività, e sulla pagina Facebook “Demetrio Scopelliti apprendista pittore”.

Valentina GIOCONDO