A Chorio di San Lorenzo corso BLS sul primo soccorso

primo soccorso San Lorenzo (1)Il piccolo centro aspromontano di Chorio di San Lorenzo è stato sede, presso l’Auditorium parrocchiale, del corso per emergenza BLS, Il corso, fortemente voluto dall’ass. Amatori Calcio Chorio del Presidente Salvatore Tripodi, con il supporto dell’AISLA regionale, ha visto la partecipazione interessata di un gruppo di 24 “laici” choriesi, desiderosi di apprendere i rudimenti dell’emergenza medica. Il corso richiesto dell’amministrazione comunale di San Lorenzo, si è potuto realizzare grazie al sensibilità del direttore generale dell’ASPRC e del dott. Giovanni Calogero, responsabile della formazione per l’ASPRC, con il supporto logistico dell’ass. Amatori Calcio Chorio e dell’AISLA. Gli infermieri Gabriella Reale e Giovanni Triolo, coordinati dal dott. Calogero hanno istruito in maniera impeccabile 24 choriesi con lezioni teoriche e pratiche, con utilizzo dei manichini, a quelli che sono i comportamenti da utilizzare in caso di un emergenza sanitaria. Il corso è stato presentato dal dott. Salvatore Tripodi, che ne ha illustrato le finalità, ricordando che Chorio possiede un defibrillatore già da un anno, posto in una colonnina in piazza San Pasquale, donato alla comunità proprio dall’ass. sportiva e dall’AISLA, e ringraziando per il fattivo impegno e la collaborazione il direttore generale dell’ASPRC, il dott. Calogero ed il suo staff, l’amministrazione comunale di san Lorenzo e il parroco Don Giovanni Imbalzano per l’utilizzo dei locali. Il Vice Sindaco Sergio Gualtieri è intervenuto per un saluto ai partecipanti, ricordando come tutta l’amministrazione comunale ha condiviso subito il progetto proposto dall’ ass. Amatori Calcio Chorio, mettendo in atto le procedure per richiede ed avviare il corso BLS, ribadendo l’importanza di tale evento per una comunità logisticamente lontana da centri di soccorso attrezzati. Il dott. Giovanni Calogero ha illustrato il corso e le sue finalità, ribadendo il suo impegno e quello dell’ASPRC in tema di emergenze sanitarie. Alla fine il Dott. Calogero ha elogiato i partecipanti per l’impegno e la serietà dimostra durante il corso e per la bravura nell’apprendere le tecniche di primo intervento in emergenza e l’utilizzo del defibrillatore.

Salvatore Tripodi