Villa San Giovanni, la coalizione “LeAli per Villa” ha incontrato il Prefetto Di Bari

“Le Ali per Villa” ha ribadito “la propria  incondizionata disponibilità a collaborare tanto con il commissario Saladino, quanto con la commissione d’accesso antimafia, fiduciosa che si uscirà al più presto da questa impasse di governo”

comune-villa-san-giovanni“Il rigoroso rispetto delle norme è sempre stato alla base dell’azione politica della coalizione “LeAli per Villa”. Per tale ragione, alla luce dell’incertezza creatasi a seguito dei recenti fatti, in un quadro normativo caratterizzato da un quid novi che necessita di autorevoli indicazioni ed interpretazioni, non ancora a disposizione, è necessario fissare alcuni obiettivi al solo scopo di tutelare la cittadinanza, garantendo la soluzione più idonea. Così, in ossequio a quella volontà di coerente osservanza delle regole amministrative, oggi Nino Giustra con il capogruppo di Forza Italia Francesca Porpiglia, il capogruppo Ncd Pietro Caminiti e la consigliera Aurora Zito, alla presenza del segretario generale del comune e del commissario Vittorio Saladino hanno incontrato S.E. il prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari. La maggioranza ha ritenuto necessario confrontarsi con il massimo organo del Governo. I capigruppo hanno illustrato al prefetto l’attuale situazione e la volontà della squadra di continuare, compatta e unità, un percorso costruttivo in attesa che la situazione rientri e si possa tornare alla normale amministrazione. Primo obiettivo è quello di conservare intatta la volontà popolare, estrinsecata attraverso il voto dello scorso giugno. Non possiamo consentire che venga sovvertito l’esito delle urne. Viceversa, si creerebbe un pericolosissimo precedente per la tenuta della democrazia popolare. Ci ha pensato lo stesso Tar, nella sua decisione, a fare salva la scelta degli elettori, confermando la correttezza della proclamazione dei consiglieri. Tuttavia, continueremo a vigilare, affinché nessuno possa anche soltanto pensare di modificare le scelte dei cittadini, aspettando il rientro del sindaco votato è scelto dai cittadini, Giovanni Siclari. In ciò s’inserisce la decisione di queste ore, del commissario Saladino che, risolta la questione giuridica, procederà alla convocazione del primo consiglio comunale come indicato dal prefetto dopo il dialogo con Giustra. Secondo obiettivo è quello di assicurare a Villa San Giovanni quella tanto agognata normalità che ci si era prefissati sin dal momento in cui la coalizione ha preso forma. Per farlo, “Le Ali per Villa” ha ribadito, ancora una volta, la propria  incondizionata disponibilità a collaborare tanto con il commissario Saladino, quanto con la commissione d’accesso antimafia, fiduciosa che si uscirà al più presto da questa impasse di governo. È per tale ragione è stato chiesto a Sua Eccellenza, il prefetto Di Bari, di fornire suggerimenti chiari, per comprendere quali siano i passi necessari a garanzia e tutela della cittadinanza. Se ne faccia una ragione chi, ancora, pensa di sfruttare questa peculiare situazione venutasi a creare, per far passare il messaggio di una maggioranza divisa e sfilacciata. Così non è. L’intera coalizione “Le Ali per Villa”, ringraziando SE il prefetto Di Bari ed il Commissario prefettizio Saladino per la grande disponibilità dimostrata, è assolutamente coesa e pronta ad affrontare, con spirito di massima collaborazione, gli step che seguiranno alla convocazione del Consiglio comunale, osservando scrupolosamente le indicazioni provenienti dal palazzo del Governo. Noi per primi intendiamo abbassare i toni delle polemiche che, di certo, non giovano alla cittadinanza in questo frangente. Chiediamo, però, a tutti gli attori in gioco di poter seguire lo stesso percorso. È però chiaro che, se così non dovesse essere, non resteremo fermi a guardare, mentre è in gioco il futuro della città che gli elettori ci hanno chiesto di amministrare”. E’ quanto scrive in una nota la coalizione  “LeAli per Villa”.