Villa San Giovanni: firmato il protocollo d’intesa tra I.I.S. ”Nostro-Repaci” e ANPEC Calabria

Villa San Giovanni: firmato un accordo di collaborazione didattica sui Bisogni Educativi Speciali degli alunni con svantaggio socio – culturale e con disabilità

Villa (1)Il Dirigente scolastico dell’ I.I.S. ”Nostro – Repaci” prof.ssa Maristella Spezzano e il Direttore dell’Associazione ANPEC (Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici) Calabria Dott.ssa Francesca Cartellà, alla presenza della referente regionale BES – USR per la Calabria dott.ssa Maria Carmela Siclari, il 17 ottobre hanno firmato un accordo di collaborazione didattica sui Bisogni Educativi Speciali degli alunni con svantaggio socio – culturale e con disabilità. Si tratta di un nuovo tassello nel quadro delle relazioni del “Nostro – Repaci” con il territorio, in virtù del quale si darà spazio a occasioni di confronto e condivisione su percorsi formativi, da cui possano scaturire strategie didattiche e metodologie educative innovative, che contrastino il disagio scolastico e sociale e riducano le difficoltà di apprendimento e i problemi comportamentali degli alunni con BES.  L’accordo verte su temi molto cari all’Istituto villese, quale il benessere psicofisico individuale e collettivo come risorsa preziosa della vita sociale, l’inclusione e l’integrazione; il primo step attivato è il corso di formazione, che prevede una fitta serie di incontri su DSA, ADHD, Autismo, I disturbi del comportamento e i disturbi a rischio in Età Evolutiva, Alleanza educativa tra Docente e Alunno con Bisogni Educativi Speciali, Strategie Didattiche Inclusive, Importanza della Peer Education, finalizzato a fornire ai docenti ulteriori strumenti e competenze adeguate allo svolgimento delle attività scolastiche. L’orgoglio per l’iniziativa e l’entusiasmo nell’operare in sinergia è stato condiviso dai rappresentanti istituzionali con i numerosi docenti presenti, nella convinzione che la scuola deve riconoscere l’individualità di ciascuno e operare per assicurare a ogni individuo, in quanto persona e cittadino, la piena partecipazione alla vita scolastica e l’inclusione sociale.

Elena Scopelliti