Un nuovo ambulatorio polispecialistico a Messina, Unime concede in comodato d’uso i suoi locali

Unime concede in comodato d’uso i locali di Via Calvi per la realizzazione di un ambulatorio polispecialistico, presentata oggi la convenzione tra l’Università di Messina e la Onlus ” Terra di Gesu”

sciopero mediciSi è svolta presso la Sala Senato dell’Ateneo una conferenza stampa nel corso della quale è stata presentata una convenzione relativa agli accordi tra l’Università di Messina e la Onlus “Terra di Gesù”, un’associazione di carità volta alla realizzazione di progetti per i bisognosi, tra cui la prestazione di assistenza sanitaria alle persone disagiate e senza dimora, la realizzazione di un ospedale in Congo e la creazione del Centro medico Help Center con la collaborazione della Caritas Diocesana e della cooperativa S. Maria della strada. Gli accordi  prevedono la concessione in comodato d’uso di locali (superficie lorda complessiva di circa 107,00 mq.: 4 vani, oltre 2 servizi igienici, ingresso ed ampia hall di disimpegno) siti in Via Pasquale Calvi di proprietà dell’ Ateneo; lo scopo è quello della realizzazione da parte della Onlus di un ambulatorio polispecialistico con annesso banco farmaceutico per un più proficuo svolgimento dell’ attività di assistenza sanitaria alle persone disagiate. All’incontro erano presenti il Rettore, prof. Pietro Navarra ed il Presidente della onlus Terra di Gesù”, dott. Francesco Certo. “Trasferire ai giovani principi sani attraverso la consapevolezza delle cose che ci circondano: anche questo rientra nella Terza missione dell’Università che non è solo trasferimento tecnologico”- ha detto il Rettore. “In quest’ambito, inoltre, uno dei compiti fondamentali dell’Università è il consolidamento e l’ampliamento delle forme di interazione con il territorio per contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed economico della società in cui opera ed è in questo contesto che abbiamo immediatamente accolto la richiesta della Onlus che, tra l’altro, permetterà agli studenti dell’Ateneo, conseguendo crediti formativi, di svolgere attività di responsabilità sociale presso l’ambulatorio; siamo certi, infine, che questa iniziativa avrà il contributo anche dei docenti e del personale tecnico -amministrativo dell’Ateneo”. “L’Università di Messina – ha sottolineato il dott. Certo- era già stata vicina alla nostra Associazione  con una donazione di 5000 euro in occasione della inaugurazione del nostro Centro, che in quattro anni e mezzo di attività ha effettuato circa 20.000 prestazioni mediche gratuite e ha distribuito migliaia di farmaci. L’Help Center resterà Centro di Medicina generale ma porteremo nei nuovi locali tutta l’area specialistica e sarà creata  una farmacia per le persone bisognose. Questo non è solo un progetto dell’Associazione e dell’Ateneo- ha concluso il dott. Torre- in quanto stiamo cercando la collaborazione dei club service territoriali e dei cittadini e sono fiducioso che la otterremo perchè sono convinto che Messina ancora una volta si confermerà Capitale della solidarietà”.