“Un mare di solidarietà”: conclusa la traversata in kayak da Stromboli a Capo Vaticano [FOTO]

/

Conclusa  la traversata di beneficenza da Stromboli a Capo Vaticano, i fondi raccolti saranno devoluti al Reparto di Ematologia Pediatrica degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria

un mare di solidarietà (4)Giovedì 12 ottobre alle ore 15.45, si è conclusa nel migliore dei modi la traversata di beneficenza, che ha visto il giovane sportivo Natale Amato, fondatore dell’Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita, condurre per 30,9 miglia nautiche il suo kayak, Genius 5mt Carbon-Kevlar, dalla località di Scari sull’Isola di Stromboli a Santa Maria di Ricadi (VV), impiegando, comprese le soste, 10 ore e mezza. E’ stato fondamentale il supporto tecnico logistico fornito dallo skipper, nonché componente del direttivo dell’Osservatorio Ambientale, Dino Audino che a bordo dell’unità Sun Odyssey 44i – Osiride, gentilmente concessa dalla società di charter Tempo di mare di Domenico Alecci, ha impostato un’andatura di crociera di circa 3,3 miglia l’ora, che cadenzando il passo all’atleta, gli ha consentito di gestire al meglio le forze, anche quando tra il 10° e il 20° miglio ha dovuto fare i conti con un fastidiosissimo vento contrario di scirocco. Ad attendere Natale Amato all’arrivo sulla spiaggia di Santa Maria di Ricadi vi era un gruppo di amici e parenti che gli hanno voluto dimostrare il loro apprezzamento per l’impresa, compiuta all’insegna della solidarietà verso i bambini affetti da malattie oncologiche, con i fondi devoluti dagli sponsor, infatti, sarà acquistato un computer da tavolo, comprensivo di stampante a colori, che sarà donato al Reparto di Ematologia Pediatrica degli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria.