Speciale Regionali Sicilia, intervista alla cinquestelle Angela Raffa: “No al Ponte e stop al monopolio dei traghetti”

La candidata cinquestelle Angela Raffa ai microfoni di StretteWeb: “De Domenico e Micari avrebbero dovuto dimettersi prima di candidarsi”

regionali sicilia intervista angela raffa strettoweb24 anni, una laurea in economia e tanta voglia di mettersi in gioco: Angela Raffa scende in campo alle regionali in Sicilia nella lista messinese per Cancelleri Presidente. In questi giorni la giovane cinquestelle ha intrapreso  insieme ai colleghi  una vera e propria battaglia contro i manifesti elettorali abusivi affissi a Messina. “È paradossale- dichiara ai nostri microfoni- che gran parte dei candidati alle regionali,  che quindi aspirano a diventare i legislatori in Sicilia, siano i primi a violare la legge. Le disposizioni normative attualmente in vigore stabiliscono che al di fuori degli stalli messi a disposizione del Comune non possano essere affissi manifesti, di qualsiasi genere essi siano, ma in città se ne vedono ovunque e nei luoghi più disparati. Stesso discorso- precisa la Angela Raffa- vale per gli striscioni al di fuori dei comitati elettorali “.  Da cinquestelle doc Angela  punta il dito sugli impresentabili e non lesina attacchi contro i candidati  in corsa: “Il professore De Domenico avrebbe dovuti dimettersi 180 giorni prima dell’indizione delle regionali, discorso analogo per Micari”. E sul Ponte dello Stretto dichiara: “La campagna elettorale sul Ponte non funziona più, in Sicilia abbiamo infrastrutture  da Terzo Mondo, si pensi a questo. Piuttosto, sarebbe opportuno rivedere la regolamentazione del trasporto marittimo sullo Stretto“. Di seguito il resto dell’intervista ad Angela Raffa ai microfoni di StrettoWeb: