Serie D, ecco le parole dell’ex allenatore del Messina: “mi assumo le mie responsabilità”

Messina, l’ex allenatore Venuto: “mi assumo la mia parte di responsabilità, senza cercare alcun alibi, perché non sono riuscito a creare una macchina da guerra come invece avrei voluto”

Il-logo-ACR-Messina-sulla-maglia-ufficiale-e1439927972817“Dal giorno in cui il Messina è stato ufficialmente ammesso al campionato nazionale di Serie D ho lavorato incessantemente giorno e notte, legandomi alla mia squadra del cuore con l’obiettivo di guidarla verso importanti traguardi. Oggi, alla luce dei risultati negativi e dopo il confronto con i tifosi, faccio un passo indietro per l’amore e per il rispetto che provo nei confronti della mia città. Mi assumo la mia parte di responsabilità, senza cercare alcun alibi, perché non sono riuscito a creare una macchina da guerra come invece avrei voluto. Avrei potuto prendere questa decisione a ridosso dell’inizio del campionato, anche allora in una situazione difficile, ma in un momento talmente delicato mai avrei potuto voltare le spalle alla mia città e tradire la fiducia del presidente Pietro Sciotto. Ringrazio il mio staff ed il presidente per avermi concesso questa opportunità, auguro al club le migliori fortune. Forza Messina, sempre e comunque. Sarò il primo tifoso giallorosso”. E’ quanto scrive in una nota Antonio Venuto.