Serie C, esordio amaro per Davide Dionigi: “siamo stati dei polli ma il Catanzaro farà bene”

Siamo stati dei polli rovinando tutto ciò che di buono avevamo fatto in settimana, ma sono contento per la prestazione“. Esordio amaro ma tanta fiducia per Davide Dionigisulla panchina del Catanzaro

Dionigi CatanzaroA cinque giorni dall’arrivo a Catanzaro, l’esordio è amaro di Davide Dionigi dopo la sconfitta al  “Ceravolo” contro il Matera. Non  è stato l’esordio che si aspettava l’ex amaranto almeno dal punto di vista del risultato ance perchè nonostante il poco tempo a disposizione per lavorare in gruppo la squadra giallorossa è riuscita a contenre bene e aggredire la squadra lucana. La sconfitta è maturata dopo una gara ben disputata  nella prima parte con un Catanzaro  aggressivo, tenace e tatticamente ben messo in campo, certo i quattro giorni in Calabria non sonon bastati a conquistare punti importanti contro una delle squadre più forti del campionato ma, entusiasmo e cattiveria agonistica sembrano già far parte dell’identità giallorossa. Dovrà lavorare molto sulla fase offensiva  e sull’aspetto  mentale specifica il tecnico dopo la sconfitta: “Sono convinto che questa squadra farà bene”, il lavoro da fare è tantissimo, soprattutto dal punto di vista mentale. La sconfitta comunque non mi spaventa, questa squadra ha delle qualità e verranno fuori”- continua Dionigi durante la conferenza stampa – “Siamo stati dei polli rovinando tutto ciò che di buono avevamo fatto in settimana, nel primo tempo abbiamo messo sotto il Matera aggredendolo alto e obbligandolo a snaturarsi tatticamente; siamo stati poco lucidi in zona gol ma a fine primo tempo ero comunque contento della prestazione. Fino all’ottantottesimo potevo dirmi soddisfatto per quanto avevamo potuto lavorare in cinque giorni, poi però abbiamo fatto la stupidata del secondo gol che ha dato un altro senso alla prestazione.  Alle domande su aspetti tecnico tattici  della gara Dionigi risponde «Infantino e Di Nunzio in panchina? Contro il Matera ho pensato ci volesse gente al cento per cento; Benedetti invece era ammonito e con Marin speravo di avere una spinta maggiore davanti per questo ho inserito anche Kanis».