Sbarramento nel fiume a Cosenza: uomo denunciato

Gli agenti della Polizia Provinciale di San Giovanni in Fiore, in Sila, hanno scoperto che il normale deflusso delle acque di un fiume, era stato interrotto a seguito di uno sbarramento artificiale, le indagini dei poliziotti provinciali, hanno poi permesso di scoprire che l’artefatto era stato creato ad arte per facilitare il prelievo di acque

fiume_Sila_gNell’ambito di mirati servizi finalizzati alla prevenzione dei delitti ai danni dell’ambiente e del demanio, gli agenti della Polizia Provinciale di San Giovanni in Fiore, in Sila, hanno scoperto che il normale deflusso delle acque di un fiume, era stato interrotto a seguito di uno sbarramento artificiale, le indagini dei poliziotti provinciali, hanno poi permesso di scoprire che l’artefatto era stato creato ad arte per facilitare il prelievo di acque. Identificato il presunto responsabile che è stato denunciato alla magistratura per i reati di deviazione di acque e modifica dello stato dei luoghi oltre che occupazione di terreni demaniali. Sono in corso altri accertamenti di natura amministrativa in una vasta zona silana, tesi a controllare la regolarità  di attingimenti e derivazioni di acque pubbliche anche a seguito della siccità  che si è abbattuta sul territorio.