Renzi a Reggio Calabria visita il cantiere del “Parco lineare Sud” con Falcomatà: “strategico per lo sviluppo della città”

Reggio Calabria: l’ex premier Renzi ha iniziato oggi la seconda settimana del tour in treno

parco lineare sudSi apre oggi a Reggio Calabria con una visita al Parco lineare Sud di Reggio Calabria, la seconda settimana di tour del treno del Partito democratico di Matteo Renzi. L’ex premier e’ stato in visita al parco, dove sono in corso lavori di riqualificazione, con il sindaco Giuseppe Falcomata’ e parlamentari del Pd tra i quali Stefania Covello. Renzi e’ poi giunto in stazione, da dove il treno, che oggi tocchera’ diverse tappe in Calabria, parte per Rosarno. Fuori dalla stazione c’erano ad attenderlo sostenitori, ma anche un gruppetto di contestatori di Fratelli d’Italia e vigili del fuoco precari.

Con il segretario Renzi siamo stati in visita al Parco lineare Sud, dove e’ in corso una riqualificazione urbana della periferia sud di Reggio Calabria, finanziata con il decreto Reggio“. Lo racconta il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomata’, a margine della visita di Renzi nella citta’. L’opera di riqualificazione, spiega, “consentira’ di restituire ai cittadini il lungomare ed e’ gia’ prevista la realizzazione di strutture ricettive, con cabine per il mare, una casa per le associazioni sportive del mare e la sistemazione di brutture come le barche sulla barca. E’ prevista anche la realizzazione di un molo perche’ l’idea un domani e’ farsi cucinare il pescato direttamente al ristorante“, aggiunge.

renzi trenoC’e’ anche la bonifica di un’area degradata perche’ sono state demolite diverse aree abusive e ci sono opere di risistemazione costiera, sono state realizzate le fognature, e’ prevista una pista ciclabile”. Alla domanda se abbia rivolto particolari richieste al segretario, Falcomata’ risponde: “Renzi conosce la situazione cittadina e le attitudini della citta’ e dove si deve intervenire. Con le somme sbloccate dal governo c’e’ la possibilita’ di un piano strategico di sviluppo per la citta’“. Quanto alla Itachi, aggiunge: “Conosce bene la situazione, perche’ grazie al suo governo si e’ tenuto in piedi il posto per oltre 300 lavoratori, in una realta’ dove oggi si producono treni per tutto il mondo. E’ una eccellenza reggina che continua a essere valorizzata“. Infine, dal treno Dem, osserva: “Qui mancano grandi infrastrutture perche’ il Sud non conosce l’alta velocita’, il trasporto aereo va potenziato cosi’ come quello ferroviario. La nostra grande ambizione e’ conurbare l’area dello stretto. Le tappe in treno consentono di discutere di questo e anche di riconnettersi con la base del partito e le realta’ lavorative che vivono in precarieta’: oggi ad esempio abbiamo incontrato i precari dei vigili del fuoco“.