Reggio Calabria, vola a Berlino con il progetto Step: ecco come partecipare

Vola a Berlino con il progetto Step: partecipa ai dialoghi su Step.Green

aereo-720x340La piattaforma digitale step.green che promuove la partecipazione online dei giovani ai dibattiti sull’ambiente permette oggi di viaggiare in Europa. Registrandosi sulla piattaforma e partecipando alla discussione è infatti oggi possibile vincere un viaggio premio a Berlino per i giovani sino a 30 anni che risiedono nella provincia di Reggio Calabria. Partecipare è semplice, bastano quattro passaggi: andare online su step.green (anche scaricando l’apposita app per smartphone) e registrarsi alla piattaforma; selezionare “Locride Area” nel campo del tuo Comune; iscriversi al dialogo “Discariche e gestione rifiuti Locride”; condividere le proprie idee e le proprie proposte sui temi ambientali. Tra tutti i giovani partecipanti compresi nella fascia d’età tra i 18 ai 30 anni verrà selezionato un vincitore che, unitamente ad un suo accompagnatore a sua scelta, vincerà un viaggio a Berlino per due persone, dal 7 dicembre al 9 dicembre 2017, comprensivo di vitto e alloggio. Il contest terminerà alle 23.59 del 10 novembre 2017. Ecco i criteri di selezione: partecipazione attiva e costruttiva al dialogo proposto; coinvolgimento al dialogo di altri utenti e apprezzamento ricevuto dagli altri giovani ai propri post su temi ambientali. Oltre al soggiorno a Berlino, il vincitore avrà l’occasione di partecipare ad un incontro internazionale con altri giovani provenienti da vari paesi europei partecipanti al progetto europeo STEP, acronimo di “Societal and political engagement of young people in environmental issues” (l’impegno civico e sociale dei giovani sui temi dell’ambiente), progetto sostenuto dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020.

Un’occasione importante di confronto e di crescita per i giovani della città metropolitana di Reggio Caabria attraverso un progetto pilota che vede l’adesione di rinomate società multinazionali e di enti pubblici siti in diversi paesi europei: l’Area della Locride per l’Italia attraverso il coordinamento del Comune di Sant’Agata del Bianco guidato dal sindaco Domenico Stranieri e il sostegno dell’Associazione dei Comuni della Locride; la Spagna con i Comuni di Valdemoro e Mollet del Valles; la Grecia, con la città di Salonicco e la regione di Creta; la Turchia, con la città metropolitana di Hatay. A coordinare il progetto, l’ente di ricerca ambientale Draxis di Salonicco, e come project manager per la parte italiana Francesco Mollace, direttore di Civitas Solis. Il viaggio sarà un modo per incentivare i giovani sia all’uso della piattaforma che alla partecipazione nei processi decisionali degli enti pubblici, con proposte e petizioni da sottoscrivere on line: una nuova forma di democrazia che, grazie alle innovazioni digitali di questi ultimi anni, è ormai a portata di app per tutti gli utenti. La piattaforma step.green – che ormai abbia imparato a conoscere anche nella Locride grazie al Comune di Sant’Agata del Bianco, al sostegno della AssoComuni, presieduta dal sindaco Rosario Rocca, e alla sensibilità dell’assessore all’Ambiente del Comune di Siderno, Anna Romeo – è l’innovativa proposta digitale che consente ai cittadini di confrontarsi sui temi ambientali e di sottoscrivere petizioni online. Uno strumento dalla grafica semplice ed intuitiva: diretta come quella dei social. Il Progetto Step è stato sostenuto anche dall’Osservatorio ambientale Diritto per la vita, nota associazione calabrese di monitoraggio ambientale. Il presidente, Arturo Rocca, più volte ospite di importanti media e format televisivi nazionali, ha dialogato in questi mesi con i giovani delle scuole, accompagnando il team di Step nell’opera di sensibilizzazione alla cultura della bellezza, del senso civico, della tutela dell’ambiente e della salute. Il dialogo presente sulla piattaforma, e che darà la possibilità di vincere il viaggio a Berlino, è stato scelto proprio perché frutto di questi incontri, e perché l’eccessiva presenza di discariche malfunzionanti, e la conseguenziale necessità di una raccolta differenziata intelligente, è divenuto un tema cruciale della nostra terra; in esso si ravvisa la necessità di una partecipazione attiva dei cittadini alla vita politica della Locride, e della voce e della forza dei più giovani nel lancio di petizioni on line.

Ecco il testo integrale di “Discariche e gestione rifiuti nella Locride” che potrà essere raggiunto (coma sopra indicato) dalla piattaforma step.green: «I giovani della Locride insieme a tanti cittadini chiedono un cambio di strategia nella gestione dei rifiuti. Un territorio invaso dai rifiuti lungo le strade di grande comunicazione, in tante vie e piazze cittadine, non può progettare il proprio futuro soprattutto se vuole giocare la carta del turismo. Parimenti deve risolvere il problema delle tante discariche esauste non bonificate e messe in sicurezza che continuano a riversare sul terreno percolato che avvelena le falde e l’acqua dei torrenti e del mare. È necessario cambiare passo nella gestione del trattamento dei rifiuti e passare al sistema della raccolta porta a porta spinto per evitare che si creino montagne di indifferenziata che non è più permesso accumulare anche per effetto delle tante norme imposte dall’UE. È fondamentale valorizzare l’organico con piccole piattaforme di paese o di comunità per la produzione di compost di qualità, conferire carta e cartone, metalli e plastica ai consorzi che pagano per riceverla sgravando i cittadini di una parte delle imposizioni. Generare un circolo virtuoso con un’operazione di formazione ed indirizzo alla cittadinanza. Chiediamo a tanti altri giovani di esprimersi su queste problematiche proponendo anche una petizione online tramite la piattaforma Step che solleciti i decisori politici verso un cambio di passo nella gestione dei rifiuti».

L’obiettivo del Progetto Step, oltre che testare la piattaforma e farla conoscere ai giovani, è che la e-partecipation non resti un atto confinato al momento o all’occasione, ma diventi abitudine, atteggiamento; e soprattutto che diventi consuetudine, per gli amministratori locali, consultare i propri cittadini. Incentivi aggiuntivi, per i giovani partecipanti più attivi ai dialoghi, saranno dei buoni da spendere su Amazon appena acquistati dal Comune locrideo e distribuiti dalla prossima settimana. Per seguire gli aggiornamenti del Progetto Step, basta mettere un like sulla pagina facebook “Step H2020 Locride” o visitare il sito www.step4youth.eu.