Reggio Calabria: violenza sessuale ai danni della moglie davanti ai figli minori, 26enne arrestato

I Carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere nei confronti di un 26enne reggino ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale ai danni della moglie

violenza sessuale bambinoMartedì scorso, 24 ottobre 2017, su disposizione della Procura della Repubblica di Palmi, i Carabinieri della locale Stazione di Laureana di Borrello (RC) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere nei confronti di Fasanaro Giuseppe, 26enne, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale ai danni della moglie, con l’aggravante di aver commesso il fatto anche in presenza dei figli minori. La misura cautelare adottata dal G.I.P. presso il Tribunale di Palmi scaturisce dall’attività d’indagine svolta nel corso degli ultimi mesi dai Carabinieri della Stazione di Laureana di Borrello che, partendo dalla querela sporta dalla moglie dell’indagato, attraverso un’intensa attività istruttoria e grazie anche al supporto psicologico fornito alla vittima dai servizi sociali comunali, sono riusciti a ricostruire un quadro di maltrattamenti familiari, iniziati nel 2010 con continue minacce e percosse nei confronti della convivente e sfociati, in un’occasione, anche nell’imposizione di rapporti sessuali contro la volontà della donna. Nelle varie fasi dell’indagine, inoltre, i Carabinieri hanno accertato che parte dei gravissimi episodi di maltrattamenti familiari erano stati commessi davanti ai figli minorenni, elemento che aggravava ancor di più la natura del reato. Numerosi gli interventi effettuati da parte dei militari della locale Stazione direttamente presso l’abitazione del Fasanaro, considerato che questi aveva perseverato nel tenere condotte aggressive (sia fisiche che verbali) nei confronti della donna e dei minori.