Reggio Calabria: tutto pronto per il musical “Francesco De Paula” [FOTO]

Reggio Calabria: tutto pronto per il musical “Francesco De Paula”. Il cast di Ruggero Pegna ha deciso di dar evidenza e luce ad un progetto importante che pone sotto i riflettori la figura del patrono della Calabria, Francesco da Paola

Musical Drancesco De Paula (5)Si è svolta questa mattina presso la Sala Conferenze della Città Metropolitana di Reggio Calabria la conferenza stampa di presentazione dell’Opera Francesco de Paula, sulla vita e i miracoli di San Francesco di Paola, che sarà messa in scena in un nuovo allestimento colossal, in prima assoluta, al Palacalafiore di località Pentimele venerdì 24 e sabato 25 novembre, con due spettacoli al giorno (ore 10.30 scuole, ore 21.00 serali). Alla conferenza stampa sono intervenuti  l’assessore comunale  all’Istruzione Anna Nucera, l’autore e  compositore Francesco Perri, l’organizzatore e produttore Ruggero Pegna, il delegato a Spettacolo e Turismo della Città Metropolitana Demetrio Marino, l’assessore comunale al Turismo Irene Calabrò, il delegato comunale a Sport e Cultura Giovanni Latella. I rappresentanti istituzionali del Comune e della Città Metropolitana hanno sottolineato l’importanza di un’Opera rivolta a tutti, in particolare ai giovani delle scuole con gli spettacoli del mattino,  che porterà in scena la figura del santo patrono della regione attraverso un grande spettacolo musicale capace di promuovere, al contempo, l’immagine della Calabria, la sua storia e le sue positività.

“Un santo venerato in tutto il mondo legato anche a Reggio per il noto miracolo dell’attraversamento dello Stretto sul suo mantello da Catona a Messina”, ha ricordato l’assessore Calabrò.  A tal riguardo, l’assessore Anna Nucera, manifestando il suo forte apprezzamento,  ha reso noto che “la produzione di quest’Opera giunge nel momento in cui l’amministrazione comunale sta attivando una serie di iniziative per valorizzare i luoghi toccati da San Francesco e la stessa figura del santo nato nel 1416 a Paola e morto nel 1507 in Francia. Per i giovani – ha affermato la Preside – è uno spettacolo imperdibile e ci attiveremo per la maggiore partecipazione possibile ”. Ringraziamenti al produttore dell’Opera sono arrivati anche da Marino e da Latella, che hanno rimarcato la soddisfazione per aver scelto Reggio per questa prima nazionale dopo i grandi successi di Promessi Sposi, Romeo e Giulietta e Notre Dame De Paris. “Sarà un’Opera – ha detto Pegna –   realizzata con le firme più prestigiose del musical italiano e un cast eccezionale di circa sessanta personaggi, tra attori, cantanti e ballerini. E’ un altro colossal che non ha nulla a che vedere con altri spettacoli su San Francesco – ha aggiunto – con musiche, canzoni, immagini e scene stupende. Uno spettacolo che si ispira alle più note produzioni di opere musicali e si avvale dei maggiori esperti italiani del genere, dal regista Marco Simeoli allo scenografo Bruno Garofalo, dalla costumista Silvia Polidori al coreografo Stefano Bontempi. Davvero un’ opera spettacolare, oltre che emozionante e commovente. Uno sforzo enorme – ha concluso il promoter – per realizzare un progetto ambizioso per la Calabria, con la volontà di portarlo in scena in tutta Italia e in quei luoghi del mondo in cui San Francesco di Paola è amato e venerato. Spero che la Regione Calabria voglia diventarne partner prezioso!”.

Il nuovo gigantesco allestimento dell’opera scritta dal maestro Francesco Perri si avvarrà della  scenografia di Bruno Garofalo, coreografie di Stefano Bontempi, costumi di Silvia Polidori,  regia di Marco Simeoli, direttore di produzione Lucio Mazzoli, che ha già curato lo spettacolare allestimento dei Promessi Sposi. Straordinario il cast, con il bravissimo Renato Campese, storico attore teatrale italiano, nei panni di San Francesco, Marco Manca, fino ad ora nel cast di Notre Dame De Paris il giovane Francesco, Lalo Cibelli, il Virgilio della Divina Commedia, sarà il Diavolo. Il soprano Annalisa Sprovieri vestirà i panni della mamma di San Francesco, Alessandra Fallucchi,  suora  Spencer nel film “The Young Pope” di Paolo Sorrentino, sarà Brigida, sorella di San Francesco,  Francesco Castiglione, che ha al suo attivo “Un passo dal cielo”, “Che Dio ci aiuti”, “Don Matteo 10”, interpreterà il ruolo di padre Paolo Rendace, Daniele Derogatis, il Casanova dell’omonimo musical, sarà fra’ Nicola. Ed ancora nel ricco cast: Davide Carpino (frà Angelo), Mirko Iaquinta (fra’ Giovanni), Francesca Lazzaro (donna rossa), Sergio Del Prete (Re di Napoli), Chiara Ricca (Angelo), Andrea Tanzillo (cantante napoletano), Vito Aquino (pescatore), Matteo Volpotti (frate Nicola giovane). Ben ventidue i ballerini, nove dei quali selezionati nel corso di un’audizione in Calabria e un gruppo che ha fatto parte del cast di Notre Dame De Paris. Imponente l’allestimento scenografico, con un palcoscenico di oltre ventiquattro metri di larghezza che si avvarrà di modernissime soluzioni tecnologiche ed effetti 3D, coordinato da Lucio Mazzoli, tra i maggiori esperti del genere.

Il compositore Francesco Perri ha spiegato così il suo lavoro: Una serie di coincidenze mi hanno indotto a comporre quest’opera. Credo e spero che sia una suggestiva epopea musicale per conoscere il messaggio del Santo della Calabria, dalla sua nascita avvolta in un’aura soprannaturale nella piccola e assolata Paola, alla scelta dei suoi genitori di instradarlo alla vita religiosa e alla sua giovane vocazione eremitica, fino alla fondazione di numerosi eremi e la nascita della congregazione paolana, detta anche Ordine dei Minimi”. Il racconto – prosegue Perri – scorre tra  aneddoti agiografici ed eventi prodigiosi che resero grande “il frate eremita” agli occhi dei fedeli. Il mio testo, con la magistrale regia di Simeoli, sceglie di raccontare con sguardo laico Francesco “uomo moderno”, la sua eterna lotta per vincere la “tentazione”. Il diavolo, interpretato dal bravissimo Lalo Cibelli è presente fin dalle prime battute. Francesco resiste e fonda la sua vita sulla continua ricerca del Signore, nello spirito della “minimezza” da cui scaturisce l’amore e la carità verso il prossimo”.  Uno spettacolo che, già dalle prime prove teatrali, emoziona fino alla commozione. L’opera di Perri si discosta dalla tradizione del genere lirico e tenta coraggiosamente di esplorare nuovi linguaggi e commistioni. Il risultato è efficace, musicalmente sorprendente, con arie godibili seguite da ben costruiti recitativi sospesi. Un’opera “Pop” che raggiunge l’obiettivo di diffondere la figura di San Francesco di Paola e, al contempo, offrire una sontuoso e straordinario spettacolo di grande impatto visivo, affidato ad un cast di talentuosi interpreti. Oltre agli spettacoli serali alle ore 21, come è noto sono previste due repliche alle ore 10.30 al prezzo ridotto di euro 14 a studente, con la gratuità per un docente accompagnatore ogni 15 studenti. Numerosi istituti scolastici di tutta la regione hanno già confermato la partecipazione, altri sono in fase di adesione. Una formula vincente, basata innanzitutto su allestimenti eccezionali, che ha già portato a Reggio nelle precedenti Opere oltre trentamila ragazzi. Raggiunto anche un accordo di partnership con la Cooperativa Cisme, che ha inserito l’evento tra gli appuntamenti del XII Salone dell’Orientamento per studenti, che si svolgerà in quei giorni a Reggio.

Per informazioni e prenotazioni, gli istituti interessati possono telefonare allo 0968441888, oppure scrivere a info@ruggeropegna.it per richiedere le apposite schede di partecipazione riservate alle scuole. Allo stesso numero devono rivolgersi anche i gruppi di almeno venticinque persone per gli sconti sul prezzo dei serali. Per questi spettacoli delle ore 21.00, la prevendita è già regolarmente in corso nei punti abituali e Ticketone (Reggio Calabria: B’Art, a fianco Teatro Cilea, tel. 0965332908 e Media World, Via Nazionale-S.S. Ionica, tel. 0965738211). “Francesco de Paula” chiuderà la trentunesima edizione di “Fatti di Musica”, festival rassegna del miglior live d’autore italiano, con il patrocinio del Comune di Reggio nell’ambito di “Alziamo il sipario”  e la collaborazione della Regione Calabria (Eventi storicizzati).