Reggio Calabria, “Operazione Ultimo Miglio”: in due giorni controllate 546 persone e 360 automezzi

Polizia di Stato: “Operazione Ultimo Miglio” a Reggio Calabria, in due giorni controllate 546 persone e 360 automezzi

Ultimo miglioA seguito dell’attentato terroristico di Barcellona di metà agosto, che ripercorre modalità già usate dai terroristi a Berlino e Nizza, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza Direzione Centrale Anticrimine ha disposto che venissero riproposti i dispositivi di controllo denominati “Ultimo Miglio”, già messi in atto lo scorso mese di agosto. Nello specifico sono stati previsti accurati controlli di automezzi per trasporto collettivo di persone e di  mezzi pesanti che entrano o transitano nei centri storici delle città. Nei giorni 23 e 24 ottobre, è stata disposta un’intensificazione dei posti di controllo in prossimità degli accessi ai centri storici, finalizzata all’identificazione dei conducenti degli automezzi e la loro verifica presso le banche dati delle FF. PP., compresa quella Schengen. Il dispositivo è stato attuato anche in Provincia. Prevista con ordinanza del Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, l’operazione ad alto impatto della Polizia di Stato in due giorni ha visto l’impiego, in città, di 2 equipaggi delle Volanti, 14 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Siderno. I servizi sono stati effettuati presso Largo Colombo, Piazza De Nava, Piazza Garibaldi, Pineta Zerbi, tutte zone molto trafficate e di accesso al Corso Garibaldi e alla via Marina. Sono stati controllati di 360 furgoni, camion e bus, 546 persone controllate, 20 contravvenzioni al codice della strada, 2 automezzi sequestrati.