Reggio Calabria, ‘ndrangheta: confisca a imprenditore legato alla cosca Buda-Imerti

Confiscato cospicuo patrimonio aziendale e personale a un imprenditore ritenuto di riferimento della cosca Buda-Imerti

dia-3Il personale della Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria, sotto il coordinamento della procura della Repubblica di Reggio Calabria, sta eseguendo un decreto di confisca emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria: un cospicuo patrimonio aziendale e personale viene confiscato infatti a un imprenditore ritenuto di riferimento della cosca BudaImerti, egemone nel territorio di Villa San Giovanni, Fiumara di Muro (Reggio Calabria) e territori vicini.

I particolari del servizio saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che sarà tenuta da parte del capo centro, Colonello Gaetano Scillia negli uffici del Centro operativo Dia di Reggio Calabria alle ore 10.