Reggio Calabria, Marra (M.A.P.): “dopo il Museo anche alla Stazione Renzi scappa dal confronto”

Reggio Calabria, Marra (M.A.P.): “dopo il Museo anche alla Stazione Renzi scappa dal confronto”

 renzi-3E ci risiamo, anche questa volta dopo l’ultima visita al Museo di Reggio Calabria in cui fù costretto  ad entrare dal retro  , anche ieri alla Stazione nel momento del suo arrivo in treno , Renzi è stato fatto ripiegare dal lato posteriore visto le contestazioni di semplici cittadini e del Movimento Politico Fratelli d’Italia con in testa il Consigliere Comunale Massimo Ripepi , il quale è stato bloccato all’esterno dal cordone delle forze dell’ordine perchè non aveva la tessera del PD; almeno queste sono le scuse sentite in diretta che hanno trovato i coordinatori. Non è mai successo a nessun Premier o Segretario di partito (incluso l’ex Premier Silvio Berlusconi ) che al suo arrivo in città fosse costretto alle retrovie per scappare dal confronto con i cittadini che non avevano le bandiere del PD ma soltanto tanta voglia di gridargli che insieme al suo Sindaco hanno affossato definitivamente la città. Alcuni gridavano “buffone” devi confrontarti con il popolo e non con i tuoi amici di partito , non abbiamo bisogno delle tue passerelle e divieti d’ingresso ai non tesserati PD; d’altronde come fidarsi di chi diceva che si sarebbe dimesso e allontanato dalla politica se avesse perso il referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre”. Lo scrive in una nota stampa Marra del M.A.P.

“Oggi si comporta con arroganza e prepotenza verso tutti sperando in quei pochi italiani che voteranno ancora il suo partito quindi ottenere una misera poltrona da Deputato ,ma a mio giudizio preferisco avere un Mr. Bean come Presidente del Consiglio , quantomeno è un comico di professione” conclude.