Reggio Calabria, Laganà (Gd): “finalmente anche l’Italia si dota di una legge che tutela i piccoli comuni”

Francesco Laganà, capogruppo al consiglio comunale di Calanna, si ritiene soddisfatto dell’approvazione della legge per i piccoli comuni 

giovani democraticiL’Italia è fatta da piccoli comuni, da piccole realtà che sono un patrimonio importante ed imprescindibile per cultura, storia e attrattività della realtà che vanno valorizzate senza se e senza ma” afferma Francesco Laganà,  capogruppo al consiglio comunale di Calanna e coordinatore della segreteria regionale dei Gd Calabria. “Finalmente dopo diversi anni di attesa l’Italia si dota di una legge che tutela e supporta i piccoli comuni – afferma Laganà – nella precisa intenzione di valorizzare queste realtà e di conseguenza il futuro del nostro Paese. Il provvedimento istituisce un fondo da 100 milioni in sette anni?(10 milioni nel 2017) per gli investimenti di riqualificazione di infrastrutture e immobili abbandonati e traccia un percorso volto ad aiutare lo sviluppo della banda larga e il mantenimento dei servizi nelle aree interne più a rischio di abbandono e spopolamento“. “La nuova legge – dichiara Laganà – per come scritta, propone misure per favorire la diffusione della banda larga, una valorizzazione del turismo locale come ad esempio la promozione delle produzioni agroalimentari a filiera corta”. “Tanti piccoli interventi – prosegue Laganà – necessari per le piccole realtà che spesso sono abbandonate e che se messe nelle condizioni di potersi sviluppare possono diventare veri e propri centri attrattivi”.

Come giovane amministratore ed esponente del Partito Democratico – dichiara Laganà – darò un contributo di idee per diffondere e veicolare l’importante provvedimento varato dal Parlamento nazionale per le importanti ricadute che lo stesso può e deve assumere nell’intero territorio calabrese. I comuni fino a 5.000 abitanti devono essere interpreta ti -conclude Laganà – come una vera e propria ricchezza che per essere tale deve necessariamente essere valorizzata”.