Reggio Calabria: grande successo per il Congresso Nazionale di Cammino

Si è concluso con grande successo a Reggio Calabria il Congresso Nazionale di Cammino

congresso nazionale camminoSi è concluso, con grande successo, con la partecipazione di numerosi avvocati provenienti da diverse Regioni italiane, il Congresso Nazionale di Cammino, Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni, dal titolo “Il diritto di educare ai diritti e i principi di solidarietà e responsabilità intergenerazionale tra Europa e Mediterraneo”, svoltosi in questi giorni a Reggio Calabria, col patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria, del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Calabria, dell’Università Mediterranea, Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia, della Camera Penale “G. Sardiello” e dei Lions Reggio Calabria Host. Nelle tre intense giornate di lavori, introdotte dalla Presidente Nazionale di Cammino, Avv. Maria Giovanna Ruo e dagli Avv.ti Maria Grazia Marra e Donatella Nucera, rispettivamente Presidente e Vicepresidente della sede di Reggio Calabria, rilevanti e di alto contenuto giuridico e sociale sono stati gli interventi di illustri relatori, anche di fama internazionale, che si sono succeduti. Primo fra tutti l’emozionante relazione dell’avv. Abdelaziz Essid, membro del «quartetto del dialogo» insignito, nel 2015, del Premio Nobel per la Pace, per aver significativamente contribuito al ripristino della democrazia in Tunisia, il quale, nella prima Sessione dei lavori, sapientemente presieduta dal dott. Luciano Gerardis, Presidente della Corte d’Appello di Reggio Calabria, ha saputo catalizzare l’attenzione dei partecipanti, ma anche le illuminate e magistrali relazioni del Procuratore Generale di Corte d ‘Appello Dott. Bernardo Petralia, dei Professori Antonino Spadaro e Attilio Gorassini dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

Importantissimi, poi, i temi trattati anche nei gruppi di studio di approfondimento su questioni di rilevanza fondamentale quali Minori Stranieri non accompagnati, tra diritto all’identità culturale e diritto all’inclusione, presieduto dalla Dott.ssa Lilia Gaeta, Educarsi ed educare alla responsabilità nell’era di internet, presieduto dal Dott. Antonio Marziale, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Processo penale minorile e giustizia riparativa, presieduto dalla Dott.ssa Giuseppina Latella, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria, Educare all’inclusione e alle pari opportunità, presieduto dalla Dott.ssa Erica Passalalpi, Giudice del Tribunale di Reggio Calabria, Educare al contrasto alla violenza nelle relazioni familiari, presieduto dal Dott. Filippo Aragona, GIP presso il Tribunale di Reggio Calabria. Quindi una Tavola rotonda internazionale, per la terza giornata dei lavori, durante la quale, alla presenza di numerosi avvocati di molti paesi europei e del bacino del Mediterraneo, si è discusso di “Società multietnica, diritti fondamentali, conflitti valoriali, nuovi diritti e nuove tutele tra Europa e Mediterraneo”. I lavori si sono conclusi con l’intervento della Dott.ssa Antonella Stilo, Presidente di Sezione del Tribunale di Locri.