Reggio Calabria: alla Galleria Arte Toma un incontro dal titolo “Pane al pane, vino al vino”

Alla Galleria Arte Toma di Reggio Calabria un incontro dal titolo “Pane al pane, vino al vino”

GALLERIA ARTE TOMA 1Sabato 14 ottobre in occasione della 13° edizione della Giornata del Contemporaneo promossa da Amaci – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, dalle ore 18,30 si terrà un incontro ospitato dalla Galleria Arte Toma di Reggio Calabria, allo scopo di stimolare il dibattito intorno al ruolo e al mestiere dell’artista oggi, in particolare nel contesto del sistema dell’arte italiano – e più nello specifico calabrese – contemporaneo. Il dibattito moderato da Valentina Tebala – critica e curatrice indipendente – e Marta Toma – gallerista – sarà animato dagli interventi di artisti e operatori del settore, che incontreranno il pubblico per confrontarsi liberamente sulle tematiche dell’arte come momento di crescita personale e sociale. L’iniziativa si inserisce all’interno di un fitto programma di mostre, eventi, laboratori e conferenze su scala nazionale, che dalle grandi città si dirama fino ai più piccoli centri della provincia italiana, ridisegnando la mappa dei luoghi dell’arte contemporanea in un’ottica inclusiva, vivace e dinamica. L’atteso evento annuale che simbolicamente inaugura la stagione del contemporaneo, giunto alla sua tredicesima edizione, registra una crescente partecipazione, configurandosi come occasione privilegiata di scambio e dialogo tra l’arte del nostro tempo e il suo pubblico, sempre più numeroso, diversificato e interessato.

Partendo proprio dal concept fornito dall’immagine guida di quest’anno, Pane quotidiano di Liliana Moro, l’incontro in Galleria vedrà come protagonisti coloro per i quali l’arte è davvero primario e vitale ‘pane quotidiano’: gli artisti. Nutrimento assoluto per l’anima più che per il corpo, in tempi di crisi economiche e di valori, l’arte torna nodo centrale di un dibattito aperto da chi la crea – l’artista appunto, principale motore di un sistema complesso – verso chi la sostiene, la divulga o semplicemente la fruisce. L’incontro si aprirà con lo speciale contributo e il punto di vista personale ed estetico degli artisti: Nausica Barletta, Roberto Giriolo, Giulio Manglaviti, Zeroottouno.