Previsioni Meteo, effimero sbuffo fresco dai Balcani verso Calabria e Sicilia: l’Anticiclone torna più forte di prima a inizio Novembre

Previsioni Meteo: l’Anticiclone continuerà a dominare lo scenario barico sull’Italia anche a inizio Novembre, si aggrava sempre di più l’emergenza siccità e continuerà a fare caldo

00-5-602x420Previsioni Meteo- L’anticiclone di matrice nord-africano in queste ore si sta momentaneamente ”ritirando” dall’Italia, andandosi a posizionare sull’Europa occidentale, lasciando spazio a un timido sbuffo fresco dai Balcani che sta provocando forti venti in Puglia. Ma l’Italia non verrà purtroppo coinvolta da alcun peggioramento rilevante, in quanto le perturbazioni e buona parte del ”freddo invernale” sfileranno sul bordo orientale dell’anticiclone andando ad interessare principalmente i Balcani e l’Europa orientale. Avremo così sulla nostra penisola una sola parziale variabilità per il passaggio di un fronte freddo, di cui gli effetti saranno marginali e limitati alle regioni adriatiche ed al Sud. Già nella scorsa notte si è formato un debole vortice di bassa pressione che ha generato molte nubi con qualche rovescio tra Marche, Abruzzo, Molise, basso Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia nord occidentale, ma con tendenza a miglioramento già nel corso delle prossime ore, salvo tra bassa Campania, Basilicata, Calabria ed Isole maggiori ove tra Domenica e avremo la possibilità di assistere a qualche rovescio o temporale mentre invece al Nord e nelle Regioni Adriatiche farà molto caldo come se fossimo ancora in estate. Le regioni del Nord Ovest invece hanno fatto i conti con i venti di Foehn che oltre a ripulire l’aria, hanno continuato ad alimentare tanti roghi nel torinese ove sono già stati bruciati duemila ettari di bosco. E domani farà ancora più caldo in pianura Padana, con picchi di +30°C. L’emergenza incendi e siccità si aggraverà ulteriormente, non solo domani ma anche la prossima settimana: con l’inizio di Novembre, infatti, l’Anticiclone SubTropicale tornerà a impadronirsi del territorio italiano e mediterraneo, provocando un’altra vampata di calore. Conferme sulla siccità, che proseguirà almeno per altri dieci giorni in tutto il Centro/Nord: soltanto al Sud potremmo avere qualche debole pioggia, ma nelle Regioni settentrionali (quelle che più stanno soffrendo la siccità), non cadrà neanche una goccia d’acqua. La grande anomalia continua…


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...