Precipitano in una cisterna: morti 2 operai in Sicilia

Agrigento: due operai, di 50 e 55 anni, sono morti dopo essere precipitati nella cisterna del “sovrappieno” della diga Furore di Naro

Ambulanza-carabinieriIncidente sul lavoro questa mattina alla diga di Naro, in provincia di Agrigento. Due operai, di 50 e 55 anni, sono morti dopo essere precipitati nella cisterna del “sovrappieno” della diga Furore di Naro. Sul posto carabinieri e vigili del fuoco. Da una primissima ricostruzione, avrebbe ceduto la piattaforma sulla quale stavano lavorando. I vigili del fuoco, nucleo Saf, a quanto si apprende, sono riusciti a calarsi con le corde e a individuare i corpi. Dopo il via libera del magistrato inizierà il recupero delle salme. La Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta per duplice omicidio con violazione delle norme antinfortunistiche. Al momento il fascicolo è a carico di ignoti. “Non si può morire di lavoro, chi ha delle responsabilità deve pagare – ha detto il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta – Sono vicino ai familiari, sapendo che nessuna parola potrà lenire il loro dolore. Nominerò immediatamente una commissione regionale di inchiesta per accertare le responsabilità. Giustizia deve essere fatta”.