Partite Iva, sconti in arrivo

Partite Iva: i contribuenti che risulteranno “affidabili” agli Isa, posizionandosi sui gradini più alti della scala, potranno infatti usufruire di una serie di benefici fiscali

calcoliPartite Iva, sconti in arrivo per i contribuenti più meritevoli. Con l’istituzione degli indici sintetici di affidabilità fiscale, che da quest’anno mandano in soffitta gli studi di settore, professionisti, artigiani e commercianti potranno accedere ad un regime premiale in base al proprio “profilo di affidabilità”. I contribuenti che risulteranno “affidabili” agli Isa, posizionandosi sui gradini più alti della scala, potranno infatti usufruire di una serie di benefici fiscali: l’esclusione dagli accertamenti di tipo analitico – presuntivo nonché dalla determinazione sintetica del reddito (a condizione che il reddito complessivo accertabile non ecceda di due terzi quello dichiarato), l’esclusione dell’applicazione della disciplina delle società non operative e l’anticipazione di almeno un anno dei termini di decadenza per l’attività di accertamento da parte degli uffici amministrativi. E’ anche previsto l’esonero dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione di crediti o rimborsi Iva per importi non superiori a 50mila euro. Finora l’Agenzia delle Entrate ha individuato i primi 70 Indici che dovranno essere elaborati quest’anno e che potranno essere già applicati, a seguito di approvazione con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, a decorrere dal periodo d’imposta 2017. Gli altri Isa saranno individuati entro gennaio 2018 e successivamente elaborati nel corso dell’anno, per coinvolgere, a regime, circa 4 milioni di operatori economici, che rappresentano l’ntera platea dei soggetti interessati dagli studi di settore. (AdnKronos)