‘Ndrangheta: arrestato 26enne nel reggino [NOME e DETTAGLI]

Reggio Calabria: il giovane è indagato, unitamente ad altri, per far parte dell’articolazione territoriale dell’associazione di tipo mafioso denominata ‘ndrangheta operante nei comuni di Cinquefrondi, Anoia e nelle località limitrofe

polizia notteNell’ambito dei servizi disposti dal Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, finalizzati ad intensificare le attività di controllo del territorio, di prevenzione e repressione dei reati in genere, nella giurisdizione dei 3 Commissariati dell’area geografica denominata “Piana di Gioia Tauro”, il personale della Polizia di Stato ha arrestato IERACE Michele cl. 91, in esecuzione di una sentenza emessa dalla Corte Suprema di Cassazione in data 05.10.2017 di rigetto del ricorso proposto da IERACE Michele e di conferma dell’ordinanza emessa il 23.11.2016 dal Tribunale di Reggio Calabria – Sezione del Riesame. In particolare il Personale del Commissariato di P.S. di Polistena, durante un posto di controllo, effettuato a Cinquefrondi, rintracciava e fermava IERACE Michele cl. 91 a bordo di una Volkswagen Golf, con altri familiari e, dopo l’esito del controllo in banca dati, dove lo stesso risultava destinatario di una nota di rintraccio per applicazione di misura restrittiva. L’uomo è stato ristretto presso la casa circondariale di Reggio Calabria a disposizione della Procura della Repubblica di Reggio Calabria – D.D.A. IERACE Michele cl. 91 è indagato, unitamente ad altri, per far parte dell’articolazione territoriale dell’associazione di tipo mafioso denominata ‘ndrangheta operante nei comuni di Cinquefrondi, Anoia e nelle località limitrofe, inserita nel mandamento tirrenico della Provincia di Reggio Calabria.