Mostra Micologica a Reggio Calabria

Reggio Calabria: oltre 200 le specie fungine esposte, nonostante la difficoltà derivata da un’annata non particolarmente fruttifera

FunghiFolta cornice di pubblico domenica 15 ottobre alla XXV mostra Micologica “Città di Reggio Calabria” organizzata dal Gruppo Micologico Reggino presso la Galleria di Palazzo San Giorgio della città. Oltre 200 le specie fungine esposte, nonostante la difficoltà derivata da un’annata non particolarmente fruttifera, dalla coloratissima Amanita muscaria ai boleti più noti, dai funghi più prelibati per la loro succulenta commestibilità, come l’Amanita Cesarea, alle specie mortali, come alcuni Cortinari o la perfida Amanita phalloides, bellissima a vedersi ma inesorabile se consumata. A raccontare le storie del magico mondo dei funghi ai tantissimi reggini accorsi, si sono avvicendati micologi, micotossicologi, biologi e chimici per spiegare tutte le sfaccettature di un mondo, quello fungino, vastissimo e variegato. La manifestazione va nella direzione di una corretta educazione a tutela della natura ma anche della salute dei raccoglitori domenicali che in autunno ogni anno affollano i boschi aspromontani rischiando talvolta avvelenamenti, per aver raccolto e consumato funghi tossici, magari sulla scorta di false credenze tramandate di padre in figlio per generazioni, che di scientifico però spesso hanno assai poco. In questo senso il servizio del gruppo micologico reggino è stata un’occasione per imparare qualcosa in più sul Regno dei funghi ed evitare rischi.