Messina, il Quartetto Prometeo in concerto al Palacultura

Per la 97^ stagione concertistica della Filamornica Laudamo di Messina, il Quartetto Prometeo in concerto al Palacultura

quartetto prometeoPer la 97^ Stagione Concertistica della Filarmonica Laudamo di Messina, domenica 29, alle ore 18, appuntamento al Palacultura Antonello, con il Quartetto Prometeo, formato da Giulio Rovighi, primo violino, Aldo Campagnari, secondo violino, Massimo Piva, viola, e Francesco Dillon, violoncello, con le musiche di Mendelssohn, Ravel e Sciarrino. Tra i più celebrati quartetti d’archi contemporanei, premiato nel 2012 con il Leone d’Argento alla Biennale Musica di Venezia, insignito del Premio Speciale Bärenreiter per la migliore esecuzione, del Premio Città di Praga come migliore quartetto e del Premio Pro Harmonia Mundi. Nel 1998 ha vinto la 50^ edizione del Prague Spring International Music Competition nel 1998 ed è stato eletto complesso residente della Britten Pears Academy di Aldeburgh. Nel 1999 ha ricevuto il premio Thomas Infeld dalla Internationale Sommer Akademie Prag-Wien-Budapest per le straordinarie capacità interpretative di una composizione del repertorio cameristico per archi. Ospite al Concertgebouw di Amsterdam, Musikverein, Wigmore Hall, Aldeburgh Festival, Prague Spring Festival, Mecklenburg Festival, e molti altri importanti festival, collabora con musicisti Mario Brunello, David Geringas, Veronika Hagen, Alexander Lonquich, Enrico Pace, Stefano Scodanibbio e Quartetto Belcea. Particolarmente intenso il rapporto artistico con Salvatore Sciarrino, che ha dedicato al Prometeo più composizioni e con Ivan Fedele, di cui nel 2011 ha interpretato Morolòja, commissionato dall’Accademia Filarmonica Romana. Ha pubblicato l’integrale dei Quartetti di Schumann per Amadeus, un CD monografico dedicato a Salvatore Sciarrino, premiato con 5 Diapason, uno dedicato a Hugo Wolf (Brilliant), uno per la ECM, a Stefano Scodanibbio e, nel 2015, il CD “Arcana” per la Sony Classics.