Messina: il cantastorie Franco Trincale conquista gli studenti dell’Università

Franco Trincale e Francesco Pira (3)

Il cantastorie Franco Trincale, ospite dell’Università di Messina conquista gli studenti decantando le sue odi principali

Franco Trincale e Francesco Pira (3)Una splendida mattinata tra cultura e tradizione, antropologia e sociologia, ma soprattutto amore per la Sicilia. Ospite d’onore il Cantastorie Franco Trincale, dalla metà del Novecento, lo ha visto cantastorie in piazza e voce storica di operai ed emigranti in Sicilia come a Milano, dagli Stati Uniti alla Germania, Una conferenza-recital che è stata l’occasione per tornare a riflettere sui repertori poetico-musicali, sulle forme di spettacolo, sull’impegno politico e civile come sulle prospettive comunicative e conoscitive dei cantastorie italiani. Nell’Auditorium del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina, tantissimi docenti, studenti ed appassionati alla tradizione dei cantastorie hanno assistito all’evento organizzato dai professori Mauro Geraci, antropologo culturale e dal professor Francesco Pira, sociologo dei processi comunicativi del giornalismo e da anni vicino al mondo dei cantastorie, l’ultimo ad intervistare la bravissima Cuntastorie Rosa Balistreri.

Franco Trincale e Francesco Pira (3)Ad aprire i lavori il Direttore del Dipartimento, professor Mario Bolognari, che ha spiegato il senso dell’iniziativa. Poi l’introduzione di Mauro Geraci che da decenni segue con grande passione le poetiche dei cantastorie di cui è anche scrupoloso interprete e continuatore. Il recital finale che vedrà il “provocantore” o “folkronista” Franco Trincale confrontarsi con le voci e le chitarre dei più giovani cantastorie Mauro Geraci e Fortunato Sindoni. Molto apprezzate anche le testimonianze tratte dalla nota rivista – Il cantastorie – i cui redattori Tiziana Oppizzi e Claudio Piccoli hanno illustrato in sintesi la storia col supporto di immagini – facendo emergere la carica innovativa e rivoluzionaria che Trincale ha saputo nel tempo affidare alle sue innumerevoli, graffianti ballate, in un originale dialogo con la canzone politica, con quella leggera e d’autore. Dulcis in fundo il recital finale che ha visto il “provocantore” o “folkronista” Franco Trincale confrontarsi con le voci e le chitarre dei più giovani cantastorie Mauro Geraci e Fortunato Sindoni. Al termine applausi per tutti e la consapevolezza che anche i giovani universitari possono apprezzare ed amare la musica dei Cantastorie siciliani. Franco Trincale, commosso e felice, ha ringraziato tutti i presenti versando anche qualche lacrima per la grandissima emozione.